la notte brava di due risorse

Russo e ucraino ubriachi seminano il panico a Carbonia

Hanno trincato allegramente senza pagare, molestato gli avventori di un locale, sfasciato una macchina ed aggredito i carabinieri. Alla fine, arrestati, sono stati portati in caserma

Redazione
Russo e ucraino ubriachi seminano il panico a Carbonia

Hanno festeggiato il Natale a modo loro, ubriachi, devastando ogni cosa. Succede a Carbonia, in Sardegna, dove i due avvinazzati hanno chiuso i rubinetti dell'acqua di un bar, sono fuggiti da un altro locale senza pagare i drink consumati e durante la fuga hanno danneggiato un'auto in sosta e aggredito i carabinieri intervenuti per bloccarli. Arrestati per danneggiamento aggravato, insolvenza fraudolenta, ubriachezza e resistenza a pubblico ufficiale Kostiantyn Ivashchenko, ucraino di 26 anni, e Levkovicho Stanislav, 34 anni, russo, entrambi domiciliati a Iglesias.

Le scorribande dei due sono avvenute ieri sera a Carbonia. Al 112 è arrivata la telefonata del gestore del "Bar Lisa", il quale denunciava che due persone avevano chiuso i rubinetti dell'acqua del locale, causandogli temporaneamente l'interruzione del servizio. Il titolare del locale, inoltre, stava seguendo i due che si erano allontanati a bordo di un furgone. Il mezzo era anche finito contro una Opel Insigna parcheggiata in via Brigata Sassari senza che il conducente si fermasse. I carabinieri hanno subito raggiunto la zona. Hanno segnalato al conducente del furgone di fermarsi, ma lui ha proseguito la corsa terminata su un marciapiede. Gli stranieri hanno anche cercato di fuggire a piedi aggredendo i carabinieri, ma sono stati bloccati e portati in caserma.

Proprio mentre i due si trovavano negli uffici dei militari sono arrivati il proprietario del "Bar Lisa", quello dell'auto danneggiata e il titolare del locale "Jo Lounge", dove i due avevano bevuto diversi drink allontanandosi, dopo aver infastidito i clienti, senza pagare.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Qualcuno salvi Spelacchio!
50mila euro dei contribuenti buttati al vento

Qualcuno salvi Spelacchio!

Asti, legata e violentata per 24 ore da due tunisini
sequestrata e nascosta in uno scantinato

Asti, legata e violentata per 24 ore da due tunisini

Gli immigrati appena sbarcati si pappano anche il bonus bebè
Avanti, in Italia ci sono soldi per tutti

Gli immigrati appena sbarcati si pappano anche il bonus bebè


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU