Uccisa da un batterio

Roma, insegnante morta per meningite: cessato allarme, non è forma contagiosa

Ricoverata con febbre molto alta il giorno di Natale all'ospedale San Giovanni, la maestra era stata trasferita al Gemelli, dove è deceduta il giorno seguente

Redazione
Roma, è allarme per la meningite fulminante a scuola dopo la morte di una maestra

La scuola "Battisti". Foto ANSA

Cessato l'allarme per il caso della maestra della scuola elementare "Cesare Battisti" alla Garbatella, morta lunedì al Policlinico Gemelli dopo solo 24 ore di ricovero. La regione Lazio ha reso noto mercoledì che non è stata la meningite meningococcica ad uccidere la donna di 52 anni, insegnante di matematica da circa 30, molto conosciuta nel quartiere. Lo storico istituto è stato reso famoso anche dalla serie tv "I Cesaroni".

Giovedì 22 dicembre l'ultimo giorno in classe della maestra: ricoverata con una febbre molto alta il giorno di Natale all'ospedale San Giovanni, la maestra era stata trasferita al Gemelli, dove è deceduta il giorno seguente. La docente era stata a contatto con decine di alunni e per questo la Asl aveva deciso di invitare i genitori a sottoporre i figli alla profilassi antibiotica contro la meningite meningococcica. L'istituto è frequentato da circa 450 studenti.

"In relazione al decesso della donna morta il 26 dicembre scorso presso il Policlinico Gemelli si precisa che, effettuati gli esami presso la struttura ospedaliera universitaria del Gemelli, non si tratta di meningite meningococcica, ma di una forma dovuta al batterio escherichia coli senza rischio di trasmissione diretta da persona a persona" si spega nella nota della regione, sono state pertanto sospese anche le procedure di profilassi che erano state avviate sugli alunni dell'istituto, che era scattata a seguito della notifica da parte del Pronto Soccorso dell'Ospedale San Giovanni.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Qualcuno salvi Spelacchio!
50mila euro dei contribuenti buttati al vento

Qualcuno salvi Spelacchio!

Ladro ucciso: archiviata l'accusa di omicidio per Sicignano
i familiari dell'albanese fanno opposizione

Ladro ucciso: archiviata l'accusa di omicidio per Sicignano


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU