Torna l'incubo in Belgio

Bruxelles, "Allah Akbar" e materiale esplosivo: fermato 14enne a Molenbeek

Ricerche on line relative a come fabbricare una bomba e in casa materiale per produrre gli ordigni: il fermo nel quartiere dove vivevano alcuni jihadisti

Redazione
Bruxelles, "Allah Akbar" e materiale esplosivo: fermato un 14enne a Molenbeek

Forze speciali belghe a Molenbeek. Foto ANSA

La polizia belga ha arrestato un ragazzo di 14 anni del quartiere islamico di Molenbeek, a Bruxelles, in casa del quale è stato rinvenuto un considerevole quantitativo di materiale per fabbricare bombe artigianali. Lo ha reso noto mercoledì la procura della capitale belga spiegando che il fermo è avvenuto martedì alle 17 locali in un edificio vicino alla stazione della metro Gare de l'Ovest, la stessa zona nella quale sono cresciuti o hanno abitato alcuni dei jihadisti che si sono resi responsabili degli attacchi terroristici che hanno insanguinato Parigi e Bruxelles.

La polizia aveva notato che alcuni giovani stavano giocando con un estintore: nell'avvicinarsi hanno scoperto che uno di loro aveva nella zaino materiale esplosivo e una bottiglia con la scritta "Allah Akbar" (Allah è grande). Gli agenti hanno perquisito la casa del ragazzo e hanno trovato ulteriore materiale. Nella cronologia del suo pc, c'erano numerose ricerche su Google relative a come fabbricare una bomba. Il giovane si è difeso spiegando di essere appassionato di chimica e di videogiochi. Tre dei ragazzi sono stati rilasciati mentre il 14enne è stato portato in un carcere minorile in attesa di giudizio.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Qualcuno salvi Spelacchio!
50mila euro dei contribuenti buttati al vento

Qualcuno salvi Spelacchio!

Turchia in Europa? L'Austria dice "nein". Ed Erdogan sbrocca
populisti al governo con le idee chiare

Turchia in Europa? L'Austria dice "nein". Ed Erdogan sbrocca

L'immigrazione divide l'Unione europea: duro scontro fra la Merkel e Donald Tusk
Orbán: 30 milioni di euro per proteggere le frontiere Ue

L'immigrazione divide l'Unione europea: duro scontro fra la Merkel e Donald Tusk


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU