Anche la scelta di vietare le trasferte è sbagliata

Salvini: "Chiudere gli stadi condanna i tifosi veri perbene"

Il Ministro dell'Interno annuncia: "Certe partite di calcio non si giocheranno più in notturna, quelle più a rischio si devono giocare alla luce del sole e con elicotteri che possano controllare i delinquenti"

Ismaele Rognoni
Europee, Salvini: "Ragionerò con Meloni"

Foto ANSA

"Chiudere gli stadi e vietare le trasferte condanna i tifosi veri, che vanno distinti dai delinquenti, ed è la risposta sbagliata". Lo ha detto il ministro dell'Interno, Matteo Salvini parlando della decisione del giudice sportivo di far giocare le prossime due partite dei nerazzurri a porte chiuse dopo gli scontri e le violenze del pre-partita di Inter-Napoli nei quali ha perso la vita un ultrà. 

"Certe partite di calcio - ha fatto sapere il ministro dell'Interno - non si giocheranno più in notturna, quelle più a rischio si devono giocare alla luce del sole e con elicotteri che possano controllare i delinquenti". Salvini ha sottolineato che al tavolo sull'argomento, in programma ad inizio anno, "proporrò che certe partite non si giochino più in notturna".

"I primi giorni dell'anno, con il sottosegretario Giorgetti, convocheremo al ministero dell'Interno le società sportive, le tifoserie - quelle organizzate, riconosciute, pulite e tranquille - e gli arbitri per ragionare tutti insieme su come portare pulizia, tranquillità e sorriso nei campi di calcio". "Invito tutti - ha aggiunto Salvini - a non confondere quei pochi delinquenti con il coltello con i milioni di tifosi perbene. Vedremo di essere presenti e prevenire gli episodi di violenza con la collaborazione di società e tifosi, anche se mancasse qualcuno a un tavolo sarebbe un tavolo inutile".  

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Etiopia: tentato golpe nello stato di Amhara
colpito il capo dell'Esercito

Etiopia: tentato golpe nello stato di Amhara

Corruzione, assolto Platini: "È la fine di un incubo"
"Finalmente la verità viene fuori"

Corruzione, assolto Platini: "È la fine di un incubo"

Calcio: persino la Francia colonizzata
durante la partita con l'albania

Calcio: persino la Francia colonizzata


MC S.R.L.
sede legale: viale Vittorio Emanuele II, 23 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU