ASSE PD-FORZA ITALIA

Micciché: “Salvini come Hitler.” L’uomo di Berlusconi in Sicilia rompe sull’Immigrazione

Il Presidente dell’Assemblea Regionale Siciliana, plenipotenziario di Forza Italia, spacca il fronte con la Lega

Andrea Lorusso
Micciché: “Salvini come Hitler.” L’uomo di Berlusconi in Sicilia rompe sull’Immigrazione

Foto ANSA

Non è uno che ha le idee molto chiare Gianfranco Micciché, oppure se le ha, guardano molto da vicino il suo personalissimo interesse. Figlio di una famiglia borghese e di dirigenti bancari palermitani, grazie a Marcello Dell’Utri (condannato a 7 anni di reclusione per concorso esterno in associazione mafiosa) entra nell’azienda di Silvio Berlusconi, la Publitalia '80, in cui ottiene un importante incarico a Palermo e poi a Brescia.

Dopo un excursus giovanile in Lotta Continua (movimento di sinistra extraparlamentare), nel 1993 diviene coordinatore regionale di Forza Italia in Sicilia, oltre che parlamentare. Negli anni colleziona diversi incarichi, come Sottosegretario e vice-ministro. Tuttavia nel 2008 rompe con il Cavaliere, e a febbraio dello stesso anno annuncia la sua candidatura a Presidente della Regione Sicilia. Una ventina di giorni dopo ci ripensa, sia alla presidenza che al rapporto con Berlusconi, e torna nei ranghi.

Nonostante avesse appoggiato la riforma federale dell’allora Lega Nord, ci riprova a salire alla ribalta volendo costituire un Partito del Sud, ma ancora una volta grazie alle pressioni del suo datore di lavoro (Berlusconi), abbandona le velleità. Ecco però che nel marzo 2010 ritira fuori il progetto, il “Partito del Sud” s’ha da fare! Solo che sette mesi dopo la formazione cambia nome e diventa “Forza del Sud”, ma ecco che nel gennaio 2012 si ritrasforma in Grande Sud. Qui finalmente prende le totali distanze dal presidente azzurro, chiudendo la sua parentesi del passato, si pente di avere appoggiato Berlusconi ed afferma di “essere scappato” appena compreso l’errore.

Eppure Silvio Berlusconi dev’essere come la droga, la stessa di cui Micciché ha fatto largo consumo: “Non sono uno spacciatore ma solo un assuntore di cocaina.” Medesima che secondo i dispacci della Polizia (non sfociati in procedimenti penali, furono alla fine coinvolti solo alcuni collaboratori che ritrattarono la loro versione) nel 2002 si faceva portare direttamente al Ministero dell’Economia (di cui era Vice-Ministro). Già, perché nel 2013 Grande Sud torna tra le braccia di Forza Italia, e nonostante il ricollocamento nel centrodestra e la candidatura alle Politiche come capolista al Senato, Micciché non viene eletto.

Niente paura però, perché nel Governo Letta trova un posto come Sottosegretario alla Pubblica Amministrazione, poi scioglie definitivamente il suo movimento per farlo confluire in Forza Italia e nel 2014 è candidato non eletto alle Europee per gli azzurri. Nel 2015 torna commissario di Forza Italia in Sicilia, così a dicembre 2017 diviene Presidente dell’Assemblea Regionale Siciliana ed a luglio 2018 subentra ad un Salvo Pugliese dimissionario in qualità di eurodeputato.

Ora questo “fresco” ed immarcescibile uomo chiave del rilancio di Forza Italia, dopo avere definito il Movimento 5 Stelle “come l’Aids”, attacca duramente il Ministro Salvini: “A questo signore hanno detto di far scendere i bambini dalla nave Sea Watch e ha risposto di no. Salvini è peggio di Hitler. Quando dice 'prima gli italiani' mi fa impazzire, perché Hitler diceva prima gli ariani, uguale.”

Da Mazara del Vallo dove la compagine berlusconiana festeggia i 25 anni di storia del partito, si consuma la rottura totale sull’Immigrazione e con la Lega: “Questa storia dell’immigrazione non può finire così. È pericolosissimo che Salvini vieti ai bambini di sbarcare: Ma che uomo sei? Forza Italia si può alleare con la Lega, ma in Sicilia sull'immigrazione dobbiamo essere noi a dire ciò che dobbiamo fare. Non cediamo all’odio collettivo. Non si può avere nella propria proposta politica l’eliminazione dell’altro perché ha il colore della pelle diverso. Siamo tutti scuri in faccia e non mi sembra che Salvini sia un ariano.” Forse il leader del Carroccio non sarà un ariano, anzi sicuramente non lo è, ma questa opposizione pare un po’, passatemi il termine, strafatta.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Europee, Di Maio: "Sta per arrivare uno tsunami"
"hanno abbandonato chi aveva bisogno di aiuto"

Europee, Di Maio: "Sta per arrivare uno tsunami"

Fotonotizia / Milano, la Lega dice no ad Area B
stoppare sala che vuole anche aumentare il biglietto atm. raccolta firme

Fotonotizia / Milano, la Lega dice no ad Area B

Nella Milano "rossa" nasce il registro dei richiedenti asilo. Per bypassar Salvini
Istituito da sala per "facilitare l'accesso ai servizi"

Nella Milano "rossa" nasce il registro dei richiedenti asilo. Per bypassar Salvini

Il Papa prega contro la schiavitù degli immigrati
Giornata mondiale contro la tratta di persone

Il Papa prega contro la schiavitù degli immigrati

"Un africano non sa che in Italia non si può violentare"
stupro di rimini, l'avvocatessa buonista

"Un africano non sa che in Italia non si può violentare"


MC S.R.L.
sede legale: viale Vittorio Emanuele II, 23 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU