I diritti dei "vecchi"

Toirad
I diritti dei "vecchi"

Incredibile! Non sanno più cosa inventarsi i vari Monti, Prodi, gli Euroburocrati in generale. Adesso la Brexit sarebbe "colpa" degli anziani! Come se il diritto di voto dovesse essere negato dopo una certa età, roba da matti. Questi Signori che hanno vissuto e vivono alle spalle dei popoli che pagano i loro stipendi si permettono di insinuare che ad una certa età (quale, la decidono loro?) il voto dovrebbe essere negato o, forse, contare di meno. L'elettorato cari Signori si compone di tutte le fasce di età ed è responsabilità dei buoni governanti, che certo voi non siete, rappresentare i bisogni e le attese di tutti e guadagnarsi la fiducia di tutta la popolazione. Certo è più comodo aspettare che i "vecchi" passino a miglior vita, importare dall'estero masse di giovani da plasmare per i propri interessi politici, regalare loro cittadinanza e diritto di voto e fare in modo che questi "giovani", riconoscenti, votino per mantenere al potere questi stessi governanti. Un piano diabolico. In atto. O lo capiamo e lo contrastiamo, democraticamente, o siamo finiti.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Matite indelebili, a Rivarolo parte la denuncia

Commenti

Scrivi qua il tuo commento

Caratteri rimanenti: 1500


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU