trovato gel sul nostro satellite

Scoperta cinese: Elvis è vivo. E sta sulla Luna

"Materiale di aspetto luccicante e dalla consistenza apparentemente gelatinosa è stato scoperto poco prima che il piccolo esploratore robotico si spegnesse"

Alfredo Lissoni
Scoperta cinese: Elvis è vivo. E sta sulla Luna

Diciamocela tutta: la pandemia di coronavirus, e la crisi economica - leggasi, problemi ben tangibili - ci han fatto dimenticare che i cinesi nel 2018 avevano mandato una sonda sulla Luna (avevano promesso un equipaggio per il 2020, hanno avuto altri cazzi). Una sonda destinata ad esaminare anche la faccia oscura della Luna, vale a dire in quella zona che da sempre alimenta leggende, stile presenza occulta di basi aliene o naziste sulla faccia che i nostri telescopi non vedono, voci che non sempre son solo fake news. Se nel 1976 l'ufologo George H. Leonard aveva documentato con decine di fotografie, molte delle quali discutibili, il fatto che qualcosa si muovesse sul nostro satellite, vero è che alla Nasa esiste un catalogo, steso da osservatori astronomi, sui "Fenomeni lunari transienti", non solo "temporanei cambiamento di colore o di luce della superficie" osservati ormai da un millennio a questa parte, ma anche sugli strani oggetti effettivamente visti muoversi sul suolo lunare.

C'è dunque qualcuno lassù? Non di stabile, ovviamente. Ma se gli UFO transitano per la Terra, perché non dovrebbero dare un  occhio curioso anche alla Luna? In queste ore il rover lunare cinese Yutu-2 sta nuovamente esplorando il lato oscuro della Luna. Dubito trovi qualcosa, ma se anche fosse, dubito parimenti che Pechino ce lo dica. Per ora per i cinesi è più vantaggioso esaltare le missioni spaziali per farci dimenticare i danni economici da coronavirus, ma in ogni caso ben difficilmente se ne usciranno strombazzando qualche scoperta clamorosa.

Scoperta che, per inciso, pare ci sia già stata. Il robot sembra aver scoperto quelle che sembrano essere delle rocce relativamente "giovani" durante le sue attività di esplorazione del lato oscuro della Luna, il 13esimo giorno lunare della missione, a dicembre 2019. Un'attenta ispezione delle rocce da parte della squadra di rover ha rivelato una piccola erosione, causata da micrometeoriti e dagli enormi cambiamenti di temperatura durante la notte e il giorno lunare. Tale anomalia suggerisce che i frammenti siano relativamente giovani. Queste informazioni potrebbero completare le intuizioni sulla storia geologica e l'evoluzione dell'area del cratere Von Kármán. L'aspetto anomalo, però, è che le rocce sono tutte uguali, come se fossero state sagomate in fabbrica, più che dalla natura. "Poiché sembrano tutte abbastanza simili per dimensioni e forma, è ragionevole immaginare che potrebbero essere tutte uguali", ha affermato a Space.com Dan Moriarty, del Goddard Space Flight Center NASA.

Ma la vera scoperta, il 5 luglio 2019, è stata la presenza di...gel in un cratere. La rivista Focus, che non è solita lasciarsi andare a teorie ufologiche o cospirazioniste, ha commentato: "Avrebbe individuato una sostanza di strana natura in un cratere meteorico sul nostro satellite. Secondo quando riportato da Space.com, il materiale di aspetto luccicante e dalla consistenza apparentemente gelatinosa è stato scoperto poco prima che il piccolo esploratore robotico si spegnesse" (ma tu guarda la sfiga, vero?). Inutile dire che le foto del gel, come ha sottolineato la stessa Focus, non sono state divulgate. Che ne dite, ci verranno a dire che è passato Elvis Presley redivivo?

 

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Ora è ufficiale: c'è George Soros dietro Macron
finanziamenti occulti al candidato presidente

Ora è ufficiale: c'è George Soros dietro Macron

Corsico, aggressione al gazebo della Lega
zecche rosse in azione. max bastoni: "non ci fermeranno"

Corsico, aggressione al gazebo della Lega

Eliminare Salvini. Libero pubblica le chat dei magistrati
il carroccio cambia?

La svolta europeista di Salvini

I seguaci del demonio? Sono fra noi
nuovo ordine mondiale - 4

I seguaci del demonio? Sono fra noi

Progetto covid: "Sterminate il mondo"
nuovo ordine mondiale - 3

Progetto covid: "Sterminate il mondo"

I seguaci del demonio? Sono fra noi
nuovo ordine mondiale - 4

I seguaci del demonio? Sono fra noi

Papa Francesco: "L'inferno non esiste"
la "teologia sbagliata" di bergoglio

Papa Francesco: "L'inferno non esiste"

Satanisti e sacrifici umani
Nuovo Ordine Mondiale - 5

Satanisti e sacrifici umani


MC S.R.L.
sede legale: viale Vittorio Emanuele II, 23 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU