dopo l'attentato fallito di Ansbach

Terroristi in casa, la Germania ammette: "Sapevamo!"

Raid della polizia in una moschea di Hildesheim ritenuta centro di reclutamento di estremisti, mentre a Brema arrestato un 19enne algerino fuggito da un centro psichiatrico urlando "vi faccio esplodere tutti"

Alfredo Lissoni
Terroristi in casa, la Germania ammette: "Sapevamo!"

C'è voluto l'attentato di Ansbach per dare una svegliata alla Germania. Che già sapeva della presenza, sul proprio suolo, di predicatori fondamentalisti e di schegge impazzite pronte a colpire. E così, mercoledì, la polizia tedesca ha infine compiuto un raid in una moschea a Hildesheim, nel nord della Germania, perché ritenuta un centro di reclutamento di estremisti islamici. Perquisiti anche otto appartamenti di esponenti del 'Circolo islamico' della città. Il ministro degli Interni della Bassa Sassonia, Boris Pistorius, ha spiegato che "dopo mesi di indagini" si è concluso che l'organizzazione radicalizzava i musulmani incitandoli ad unirsi alla jihad. E i sermoni degli imam "contenevano parole d'odio nei confronti degli infedeli".


"Hildesheim", ha detto Pistorius, "è un punto caldo, a livello nazionale, per i radicali salafiti". Numerosi frequentatori della moschea, hanno fatto sapere le autorità, sono risultati essersi ripetutamente spostati fra Siria e Iraq con l'intenzione di unirsi allo Stato Islamico. Il capo dell'Ufficio di polizia giudiziaria, Uwe Kolmey, aveva già lanciato l'allarme nel mese di giugno e, durante un'intervista al canale televisivo NDR 1 aveva detto: "Hildesheim è uno snodo salafita per la Bassa Sassonia. Siamo consapevoli del rischio di radicalizzazione grazie a luoghi come la moschea. Uno di questi centri di radicalizzazione è l'associazione culturale Islam Kreis Hildesheim", il Circolo Islamico che, assieme alla moschea, "attira predicatori anche da fuori, dai Paesi vicini". Ed intanto a Brema è stato arrestato un 19enne algerino fuggito da un centro psichiatrico urlando "vi faccio esplodere tutti".

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Vota il tuo mini Bot: quale preferisci?
Il concorso lanciato da Claudio Borghi

Vota il tuo Mini BOT: quale preferisci?

Petizione contro Il Moretto: il nome è razzista
Punjab, studente pakistano ucciso a bastonate perché cristiano
aveva bevuto l'acqua riservata ai musulmani

Punjab, studente pakistano ucciso a bastonate perché cristiano

L'Esercito USA si libera dei foreign fighters?


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU