Ultimatum biancazzurro

Il Napoli vuole solo Icardi ma non rilancerà

Il capitano nerazzurro è il prescelto del tecnico Sarri ma per De Laurentiis la proposta da 60 milioni è quella definitiva. Se l'Inter non accetta spazio a Gabbiadini

Fabrizio Berini
Maurizio Sarri con l'allenatore della Juventus, Massimiliano Allegri

Foto ANSA

Sotto il Vesuvio sono incominciate le grandi manovre per far fruttare al meglio il cospicuo gruzzolo incassato dopo il passafgio "forzato" di Gonzalo Higuaìn alla Juventus. La sensazione, tuttavia, è di una società che si è fatta trovare impreparata di fronte alla forza d'urto, economica e non solo, della società bianconera e il rischio è quello di finire con lo stra-pagare dei sostituti del "Pipita" perché ora chi vende sa bene che ci sono tanti soldi a disposizione.

Chissà se è proprio questa l'intenzione del Gruppo Suning, neo proprietario dell'Inter, che per ora continua a rispondere negativamente alle sempre più crescenti offerte, quattro in una sola settimana) che Aurelio De Laurentiis sta presentando per cercare di strappare ai nerazzurri il loro capitano, Mauro Icardi.

E' infatti l'attaccante argentino il prescelto dal tecnico partenopeo, Maurizio Sarri, per sostituire il partente Higuaìn (argentino anche lui) che proprio oggi ha rivolto parole piene di affetto verso quello che è ormai il suo ex tecnico e che si trova a fare i conti, dopo una grande annata, con una situazione di mercato che rischia di indebolire notevolmente la rosa a sua disposizione.

Infatti se da un lato per il tecnico non c'è alcun dubbio sul fatto che quello di Icardi sia l'unico profilo perfetto per le sue idee di gioco dall'altro c'è la decisione del suo presidente di non andare oltre l'offerta di 60 milioni cash presentata oggi all'Inter e, soprattutto, la ferma volontà di concedere ancora pochi giorni di tempo per avere una risposta che sarà definitiva in entrambi i casi. E se "Maurito" non dovesse arrivare nel gruppo azzurro il tecnico si troverà costretto a puntare tutto sulla valorizzazione di Gabbiadini e, in seconda battuta, sull'inserimento del nuovo arrivo Milik che sta per sostenere le visite mediche prima della firma del contratto.

Opinione diffusa tra tutti gli operatori di mercato era che il Napoli avrebbe provato a rilanciare ancora più in alto spingendosi verso quota 70 milioni, una cifra decisamente elevata che testimonia come paradossalmente la questione della "clausola di rescissione" si sia trasformata in un pericoloso boomerang per De Laurentiis che fino a pochi giorno fa difendeva fiero la sua scelta di blindare Higuaìn. Altre opzioni per ora non sono assolutamente prese in considerazione, compresa quella di Carlos Bacca che aspetta a Milanello con le valigie in mano.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU