"Ci hanno cancellato le pensioni"

Referendum, Landini: "Difendiamo la democrazia, NO a una pessima riforma"

"L'emergenza vera oggi è il lavoro, quelle sulle banche in difficoltà mi sembrano forzature. Questa riforma è sbagliata e quindi ne va fatta una migliore"

Redazione
Referendum, Landini: "Difendiamo la democrazia, dicendo NO a questa pessima riforma"

Maurizio Landini. Foto ANSA

Il segretario della Fiom, Maurizio Landini, lunedì a margine dell'attivo quadri e delegati della Cgil di Bologna si è detto convinto che si debba votare NO al referendum costituzionale del 4 dicembre per "fare leggi migliori". Ha spiegato che secondo lui è necessario "dire NO a questa pessima riforma, affinché si comincino finalmente a fare delle riforme migliori, che applichino la Costituzione". Per Landini "la democrazia la si difende praticandola ed è bene andare a votare e dire nelle urne con chiarezza che noi la Costituzione la vogliamo applicare, quindi dire di NO a delle riforme sbagliate".

Per il segretario della Fiom "l'emergenza oggi è il lavoro, la gente ha bisogno di poter lavorare, vivere lavorando dignitosamente. Questa è la vera emergenza, e per farlo bisogna combattere le ingiustizie, far partire gli investimenti, cancellare le leggi sbagliate che hanno fatto. Questa è l'emergenza centrale. È singolare dire che ci vuole questa riforma per fare leggi più veloci, il problema vero è che di leggi ce ne sono tante e fatte male". Secondo Landini "nei mille giorni al governo Renzi ha fatto male. Il referendum è una finta, il diversivo per non parlare delle cose sbagliate che sono state fatte del lavoro che continua a non esserci".

"Quelle sulle banche in difficoltà mi sembrano forzature: gli italiani sono gente intelligente e seria, ragionano con la loro testa e non accettano ricatti di questa natura. Semplicemente diranno che questa riforma è sbagliata e che ne va fatta una migliore". Così Landini commenta l'allarme sulle banche in difficoltà in caso di vittoria del NO, lanciato dal Financial Times. "Sono quelle cose che la gente normale non capisce cosa vogliono dire - ha aggiunto - In nome dell'emergenza ci hanno cancellato le pensioni, ci hanno tolto l'articolo 18, e poi come siamo messi? Vuol dire che sono leggi sbagliate, quindi l'emergenza vera adesso è un'altra".

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Matite indelebili, a Rivarolo parte la denuncia
Trump umilia Renzi: "È irrilevante"
Figuraccia internazionale

Trump umilia Renzi: "È irrilevante"


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU