le indagini dopo un suicidio

Truffa militare aggravata: sei ufficiali indagati a Roma

La vicenda risale alla metà del 2010 e riguarda il nolo di alcuni mezzi la cui blindatura è risultata più leggera (e meno cara) di quella pattuita

Redazione
Truffa militare aggravata: sei ufficiali indagati a Roma

Nella foto, militari italiani in Afghanistan

Nasce dal suicidio di un ufficiale italiano a Kabul - il capitano Marco Callegaro, 35 anni, originario di Rovigo ma residente a Bologna - l'inchiesta che ha portato il procuratore militare di Roma Marco De Paolis ad iscrivere nel registro degli indagati sei ufficiali per truffa militare aggravata: nei loro confronti è stato notificato un avviso di conclusione indagini.


La vicenda risale alla metà del 2010 e riguarda il nolo di alcuni mezzi la cui blindatura è risultata più leggera (e meno cara) di quella pattuita: circostanza che - oltre a favorire illecitamente la ditta afgana noleggiatrice, riconducibile a un uomo ritenuto vicino ad ambienti terroristici - avrebbe anche potuto mettere a serio rischio, sostengono gli inquirenti, il personale cui erano destinati. L'intera pratica incriminata - corredata da un certificato di blindatura contraffatto - venne curata dagli uffici amministrativi di Kabul dove Callegaro lavorava. Durante le indagini sono stati sequestrati 28 blindati e sentiti centinaia di militari.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Bologna, col velo in tribunale. Il giudice la fa uscire
"non si può stare col capo coperto"

Bologna, col velo in tribunale. Il giudice la fa uscire

Sbaglia l'assegno per il funerale del nonno, lo Stato lo maximulta
accusato di aver violato le norme antiriciclaggio

Sbaglia l'assegno per il funerale del nonno, lo Stato lo maximulta

Rubato pc con software per cure malati. Il primario: "serve a salvare pazienti"
raccogliamo l'appello di un primario di palermo

Rubato pc per le cure ai malati: restituitelo, serve a salvare pazienti!


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU