schegge duracruxiane

Ma non c'è nessun biondo nella Nazionale?

Il titolo di quest'articolo è anche il titolo di una compilation musicale con finalità sociali edita da Materiali Sonori nel lontano 2005...

Helmut Leftbuster
Ma non c'è nessun biondo nella Nazionale?

Il titolo di quest'articolo è anche il titolo di una compilation musicale con finalità sociali edita da Materiali Sonori nel lontano 2005, recante tanto di prefazione dell'ex sindaco di Roma Walter Veltroni, a cui parteciparono nomi più e meno noti della musica italiana, da Franco Battiato sino all'Heavy Metal dei Deviate Damaen, tutti onorevolmente impegnati in rappresentanza dei rispettivi generi musicali per sensibilizzare l'opinione pubblica sul disagio della malattia mentale.

Gli artisti partecipanti si recarono a conoscere i pazienti di un Centro diurno della capitale per farsi un'idea del tema da trattare nei loro brani, traendo da tale incontro spunti indispensabili per comporre musiche e testi. Ebbene, il titolo della compilation scaturì proprio dal fatto che, in occasione dell'incontro, uno dei pazienti ospiti del Centro diurno, un ragazzo autistico, vedendo davanti a sé questo stuolo di musicisti tutti piuttosto “dark” e (solo casualmente) tutti scuri di capelli, esclamò candidamente: “ma non c'è nessuno biondo” ?! La cosa fu molto divertente, e si concordò di utilizzare tale simpatica e genuina sensazione del ragazzo come titolo garbato e spiritoso per  un lavoro musicale dal tema così impegnativo e delicato.

Solo qualche anno più tardi, la grande antropologa Ida Magli scriverà che il “politicamente corretto” non è che una forzatura ideologica del ragionamento logico e dell'istinto naturale del pensiero umano; quindi, secondo tale analisi, resterebbero immuni da esso solo 3 categorie: i bambini, le persone come quel ragazzo e gli Uomini liberi.

Ebbene, non sentitevi soli a farvi la medesima domanda del titolo di quella compilation mentre guardate la locandina delle nuove orrende maglie della nazionale italiana: cupe, amorfe, prive di qualsiasi riferimento identitario, compreso quello tricolore celebrato dalla Costituzione, e indossate da modelli messi lì per farci un lavaggio del cervello “multikultu” in cui è proprio la monotonia cromatica e la discriminazione dei “biondi” ad eccellere, e di fronte al quale la gente davvero non ne può più. Perché se ne potesse ancora, non insisterebbero così tanto a farglielo. Dopo maglie come quelle, le serate di campionato saranno buone per dare una bella sciacquata ai contenitori della differenziata.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Salvini lancia il “Comitato di salvezza nazionale”
Per salvare "il Paese che altrimenti rischia di affondare"

Salvini lancia il “Comitato di salvezza nazionale”

Perché gli inglesi sono furbi, e noi no
legge elettorale, ecco come ci inculano...

Perché gli inglesi sono furbi, e noi no

Sardine a Roma: è un manifesto anti-Salvini
alla fine gettano la maschera

Sardine a Roma: è un manifesto anti-Salvini

Calcio: persino la Francia colonizzata
durante la partita con l'albania

Calcio: persino la Francia colonizzata

Regione Lombardia lancia il Bando neve
rivolto a soggetti pubblici e privati

Regione Lombardia lancia il Bando neve


MC S.R.L.
sede legale: viale Vittorio Emanuele II, 23 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU