A scuola per friggere

La Buona Scuola fa gli hamburger

Il Miur sceglie 16 aziende per l’alternanza scuola-lavoro, tra cui la McDonald’s

Andrea Lorusso
La Buona Scuola fa gli hamburger

Foto ilfattoquotidiano.it

Il Ministero dell’Istruzione ha siglato un accordo con 16 organizzazioni del terzo settore, per dare forma all’alternanza scuola-lavoro obbligatoria, prevista per gli studenti delle scuole superiori, come stabilito dalla “Buona Scuola” del Governo Renzi. 27mila ragazzi saranno coinvolti in questi progetti formativi sul campo, ma più di un terzo friggeranno patatine.

Infatti 500 locali per 10mila percorsi in tutta Italia saranno ospitati dalla McDonald’s, il noto colosso americano del fast food. Delusi coloro i quali si aspettavano una formazione un po’ più alta, un po’ più specifica e forse un po’ più patriottica. Oltre al fatto che si sarebbero prestate magari meglio eccellenze italiane, anche di una certa grandezza, nel campo agricolo, caseario, industriale, chimico e così via, perché un giovane che va al liceo, allo scientifico, al tecnico commerciale, dovrebbe specializzarsi nel tagliare hot dog ed imbustare happy meal?

Precisando che ogni mestiere ha una sua dignità e fin tanto si  tratti di lavoro, c’è poco da essere snob o schizzinosi (non usiamo choosy, alla Fornero) è la vita ad abbassare le aspettative, la difficoltà di collocamento ecc, non può la scuola giocare al ribasso. I percorsi di formazione devono essere in linea con ciò che si studia, da un ragioniere ci si deve aspettare abbia acquisito esperienza nel giostrare con la partita doppia, non nell’impanare una fetta d’hamburger. Un geometra scriverà sul curriculum che sa girare la frittata?

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Il rammarico di Padoan: gli italiani non crepano più
i nostri anziani trattati come parassiti

Il rammarico di Padoan: gli italiani non crepano più

Non solo via mare: drone svela l'esodo biblico attraverso la Slovenia
Il rammarico di Padoan: gli italiani non crepano più
i nostri anziani trattati come parassiti

Il rammarico di Padoan: gli italiani non crepano più


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU