I delinquenti che se la ridono

La procura libera nove scafisti: solo reati "lievi"

Mentre l'intellighenzia processa i cittadini eroi di Gorino la magistratura lascia andare i trafficanti di uomini

Alessandro Morelli
La procura libera nove scafisti: solo reati "lievi"

Immagine d'archivio, foto ANSA

Mentre l'intellighenzia si straccia le vesti contro i cittadini eroi di Gorino la magistratura dà liberi tutti agli scafisti. 

Questa volta sono nove i mercanti di uomini che si sono visti sospendere la pena dal Gup Giuliano Castiglia che ha condannato i delinquenti a 2 anni di carcere disponendo però la sospensione della pena, e ordinato l'immediata liberazione.

Secondo Ansa, il giudice ha escluso che gli imputati abbiano agito per trarre profitto dal reato e che abbiano avuto un ruolo di promozione e organizzazione del viaggio. Il fatto contestato, inoltre, è stato ritenuto "di lieve entità" e a tutti gli scafisti sono state riconosciute le attenuanti generiche.

Secondo il giudice insomma i nove balordi avrebbero messo in atto il loro crimine per volontariato, senza avere alcun ricavo da un'azione che alimenta un traffico valutato in 6 miliardi di euro l'anno.

La Procura imputava ai nove, tutti africani, di avere organizzato ed effettuato il trasporto in Italia di 115 migranti soccorsi, nel Canale di Sicilia, da una nave della Marina mentre si trovavano a bordo di un gommone di 12 metri.


Contestato anche l'avere esposto a pericolo la vita dei migranti "costretti a viaggiare su un'imbarcazione del tutto inidonea ad affrontare la traversata, in condizioni di sovraffollamento e senza le dotazioni di sicurezza".

A noi del Populista rimane solo un dubbio: i nove criminali lasciati a piede libero sul territorio italiano prenderanno un gommone per tornare a fare il loro "lavoro"?

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

L'America di Trump dice NO!
Intervista a George G. Lombardi

L'America di Trump dice NO!

Una maggioranza illegittima non può cambiare la Costituzione rubando la democrazia ai cittadini
"si sta rubando la democrazia ai cittadini "

Una maggioranza illegittima non può cambiare la Costituzione


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU