il pirellone contro le criticità scolastiche

La Buona Scuola di Renzi? "Tale solo a parole"

Il leghista Lena: "Renzi parla e parla, ma due terzi degli insegnanti abilitati all’insegnamento inseriti nella seconda fascia di istituto non saranno stabilizzati con il concorso previsto"

Alfredo Lissoni
La Buona Scuola di Renzi? "Tale solo a parole"

Federico Lena ha presentato al Pirellone un documento sulla Buona Scuola

La Buona Scuola di Renzi è tale solo a parole. Dato che anche in Lombardia il Consiglio Regionale ha votato e approvato, ieri, un Ordine del Giorno sulle criticità della riforma renziana. Ne abbiamo parlato con il consigliere regionale leghista Federico Lena.

Consigliere Lena, Renzi continua a vantarsi  della Buona Scuola. Che ne pensa?

Che è "buona" solo nella testa del Premier. Al punto che ieri è stato necessario presentare al Pirellone un Ordine del Giorno straordinario, come già nelle "rosse" Toscana e Umbria.


Vale a dire?

Con il testo che ho scritto, e che è stato approvato, ho chiesto al Governatore Maroni e alla sua Giunta di sollecitare un Decreto del Ministro dell’Istruzione che proroghi i termini del provvedimento sui Percorsi Abilitanti Speciali (PAS) per gli insegnanti di terza fascia con adeguati livelli di esperienza e per chiedere che venga attuato il Decreto Ministeriale 249/2010, che prevede le magistrali abilitanti; infine, di chiedere chiarimenti al ministro dell’Istruzione Stefania Giannini sul futuro – in troppi casi attualmente negato – dei docenti abilitati della seconda fascia di istituto e di riferirne quindi all’aula.


Quale è la criticità che ha denunciato?

La constatazione che due terzi degli insegnanti abilitati all’insegnamento inseriti nella seconda fascia di istituto non saranno stabilizzati con il concorso previsto, e, oltre a essere loro preclusa l'assunzione a tempo indeterminato, verrà presto negata loro anche la possibilità di essere nominati a tempo determinato, in base ad un comma della Buona Scuola che dispone che "a decorrere dal 1° settembre 2016 i contratti di lavoro a tempo determinato non possono superare la durata complessiva di trentasei mesi, anche non continuativi". Ciò avrà ripercussioni negative non solo sul corpo docente, ma anche sugli studenti, che rischiano di ritrovarsi senza insegnanti, in barba alla cosiddetta Buona Scuola.

Dove ha sbagliato il Governo?

Quando le Graduatorie permanenti sono state trasformate ad esaurimento, si sarebbe dovuta prevedere quantomeno la possibilità per i docenti delle Gi di iscriversi a concorsi con cadenza almeno triennale e con un numero di posti a bando in grado di garantire un'adeguata immissione in ruolo di abilitati, invece è stato bandito un solo concorso a cattedra per un numero di posti esiguo, tanto che nemmeno il piano straordinario di assunzioni è stato sufficiente a diminuire le supplenze nella scuola italiana.


Lei ha proposto il PAS per i docenti di terza fascia...

Sì; a Sinistra hanno strillato che sarebbe una sorta di sanatoria, ma non è vero; semmai è un atto dovuto conseguente alla normativa europea (2005/36/CE, "Riconoscimento delle qualifiche professionali") che sancisce la stabilizzazione di tutti i docenti che abbiano maturato almeno 3 anni di servizio in 10 anni.Tra l'altro, le abilitazioni all'estero ottengono un punteggio superiore al PAS senza effettuare riconoscimenti in Italia e hanno più che dimezzato i costi a carico degli insegnanti, in quanto con 5.000 euro, alloggio compreso, è possibile abilitarsi in sei mesi, ottenendo un punteggio superiore al PAS e senza dover effettuare riconoscimenti in Italia. Situazione che potrà creare citazioni per danni al Ministero dell'Istruzione. Se consideriamo infine che il nuovo concorso non coprirà minimamente l'intero fabbisogno di docenti ci rendiamo conto che l'unica soluzione consiste nell'attuazione immediata di quanto richiesto dal mio Ordine del Giorno.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

La Fornero piange sul loden versato
Lacrime di coccodrillo

La Fornero piange sul loden versato

Jamie Berry, nuova star neoswing
il fenomeno JustSomeMotion

Jamie Berry, nuova star neoswing

Oltre il 70% dei giovani italiani è senza lavoro
Analizzate più di 6000 persone tra i 18 e i 32 anni

Oltre il 70% dei giovani italiani è senza lavoro


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU