Francesco Mazzega a casa dei genitori

Uccise la fidanzata, libero dopo due mesi. Salvini: "È una vergogna incredibile!"

Il 31 luglio vagò per ore con il corpo di Nadia Orlando in auto: oggi è già ai domiciliari. Il candidato premier: "A questa giustizia ingiusta non mi arrendo"

Redazione
Uccise la fidanzata, libero dopo due mesi. Salvini: ""Una vergogna incredibile!"

Francesco Mazzega, Nadia Orlando e Matteo Salvini

Ai domiciliari dopo soli 57 giorni: è incredibilmente già tornato a casa Francesco Mazzega, il 36enne che si era auto accusato dell'omicidio di Nadia Orlando, la ragazza uccisa a Palmanova (Udine) nella notte del 31 luglio scorso al culmine di una lite con il fidanzato per motivi di gelosia. Così ha infatti stabilito il Tribunale del riesame lo scorso 30 agosto. Mercoledì mattina, con l'arrivo del braccialetto elettronico, il detenuto è stato scarcerato dalla casa circondariale di Pordenone nella quale era rinchiuso. Mazzega è tornato dunque nella casa dei suoi genitori a Muzzana del Turgnano, dove resterà agli arresti domiciliari in attesa del processo.

A nulla è valsa l'indignazione popolare per una misura così morbida nei confronti di quello che è un reo confesso e a nulla sono valse le proteste dei familiari di Nadia che, all'indomani del Riesame, avevano fatto sapere tramite il proprio legale di aver preso la decisione del giudice "come un pugno nello stomaco". Mai si sarebbero aspettati, si legge nel comunicato, "che a distanza di neanche un mese dalla barbara uccisione della loro figlia i giudici potessero concedere all'assassino un simile beneficio. Lo stato d'animo che li pervade in queste ore è quello di rabbia e sgomento. Ma non di rassegnazione".

A nulla sono valse neppure le 64mila firme raccolte fino ad oggi sulla piattaforma Change.org. "In attesa del processo - spiega la petizione - le pene per questi reati devono essere esemplari ed è necessario che la Giustizia italiana sia in prima linea contro il femminicidio. Ogni tre giorni muore una ragazza in Italia, dobbiamo arrestare questo dramma". Sulla vicenda è intervenuto Matteo Salvini: "Una vergogna incredibile! Un colpo nello stomaco per la famiglia di Nadia e un insulto alla sua memoria" ha scritto su Facebook il candidato premier leghista. "Io a questa giustizia ingiusta non mi arrendo".

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Per il papa il diavolo esiste: è la politica
Se Scanzi è ossessionato da Salvini...
"Salvini sopravvive a fatica alle sciocchezze che dice"

Se Scanzi è ossessionato da Salvini...

Quanto si muore di Aids in Italia
Hiv e Aids, gli ultimi dati dell'Istituto superiore di sanità

Quanto si muore di Aids in Italia

Nuovo caso Bibbiano...nelle Marche?
la leghista marzia malaigia denuncia un caso "sospetto"

Nuovo caso Bibbiano...nelle Marche?


MC S.R.L.
sede legale: viale Vittorio Emanuele II, 23 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU