IL DOCUMENTO CHE SMENTISCE I BUONISTI

Un terzo dei crimini è compiuto dagli immigrati. Borghesi: "Evidente problema di sicurezza"

Circa il 30% dei reati tra il 2016 e il 2017 è stato commesso da stranieri. Dati che vengono confermati pure dal Viminale, ma nessuno parla del problema

Giacomo Zobbio
Un terzo dei crimini è compiuto dagli immigrati. Borghesi: "Evidente problema di sicurezza"

Stefano Borghesi (LN) e gruppo di immigrati (Foto: Internet)

Che esista un nesso tra immigrazione incontrollata e aumento dei crimini non lo si scopre certo oggi. Da mesi la situazione è sotto la lente d'ingrandimento del Ministro Minniti, e viene ora certificata attraverso un documento ricco di dati interessanti. 

Emerge infatti che, su un totale di 839mila persone denunciate o arrestate nel periodo che va 1° agosto 2016 al 31 luglio 2017, gli stranieri sono 241.723. Una percentuale vicina al 30%. Non solo, esistono determinati reati che sono praticamente prerogativa degli extracomunitari. Giusto per fare qualche esempio: il 55% dei furti «con destrezza» è compiuto da soggetti stranieri, così come il 51,7% dello sfruttamento della prostituzione e della pornografia minorile.

Ciò che più desta preoccupazione è la percentuale di reati commessi da cittadini stranieri, in rapporto all'effettiva presenza sul territorio. In Italia vivono circa 60 milioni di persone; gli immigrati sono circa 5 milioni e rappresentano l'8,3% della popolazione sul nostro territorio. La matematica non è un'opinione: «l'8% della popolazione compie praticamente un crimine su tre».

Non usa mezzi termini Stefano Borghesi, deputato della Lega Nord, quando commenta questi dati attraverso la propria pagina Facebook: «C'è un evidente problema di sicurezza, ed è quanto mai chiaro che sia fortemente legato ai flussi migratori che il nostro territorio ha subito negli ultimi anni. Con buona pace dei benpensanti, che ritengono i dati nella norma, il paese vive in uno stato di insicurezza. Visto che in Italia sono già presenti dei criminali, non capisco perché dobbiamo tenerci anche delinquenti di altri paesi. Chi viene arrestato in Italia, è giusto venga spedito in galera al proprio paese di origine».

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Per il papa il diavolo esiste: è la politica
Se Scanzi è ossessionato da Salvini...
"Salvini sopravvive a fatica alle sciocchezze che dice"

Se Scanzi è ossessionato da Salvini...

La Germania ci impone i clandestini, ma sbarra le sue porte
calderoli: "due pesi e due misure a seconda della convenienza"

La Germania ci impone i clandestini, ma sbarra le sue porte

Jihadisti a casa nostra: pure Macron s'è rotto i colliòn
Francia, senato vara commissione inchiesta su radicalizzazione

Jihadisti a casa nostra: pure Macron s'è rotto i colliòn


MC S.R.L.
sede legale: viale Vittorio Emanuele II, 23 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU