Mercoledì il discorso sull'immigrazione del candidato repubblicano

Pence, vice di Trump: "Per i clandestini non ci saranno regolarizzazioni o naturalizzazioni"

Le stime dicono che negli Stati Uniti vivono 11 milioni di irregolari. In Arizona le parole definitive su una questione scottante. Nei giorni scorsi Trump ha incontrato a New York una delegazione delle associazioni conservatrici ispaniche

Marco Dozio
Pence, vice di Trump: "Per i clandestini non ci saranno regolarizzazioni o naturalizzazioni"

Foto ANSA

Donald Trump ha scelto l’Arizona, Stato al confine col Messico, per pronunciare il suo discorso sull’immigrazione clandestina. Mercoledì il candidato repubblicano alla Casa Bianca dirà parole chiare e definitive sulla strategia che adotterà in caso di elezione. E lo farà, non casualmente, in uno degli Stati dove il problema dei clandestini in arrivo dall’America Latina è maggiormente sentito.

Le stime dicono che negli Stati Uniti vivono 11 milioni di clandestini. Nei giorni scorsi Trump ha incontrato a New York una delegazione delle associazioni conservatrici ispaniche. Mossa che secondo certa stampa farebbe da preludio a una sorta di “marcia indietro” rispetto alle espulsioni e alla necessità di potenziare le barriere al confine. Intanto il vice Mike Pence precisa: non ci saranno “regolarizzazioni né naturalizzazioni”.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Padellaro minaccia Salvini
il giornalista aizza via twitter, grimoldi risponde

Padellaro minaccia Salvini: "Fermatelo ad ogni costo!"

Saviano da del mafioso a Salvini
il naufragio del pensiero

Saviano dà del mafioso a Salvini

Italia accogliona: il capo della pandilla di Milano chiede asilo
quasi staccarono un braccio a un controllore

Italia accogliona: il capo della pandilla di Milano chiede asilo

Ora è ufficiale: c'è George Soros dietro Macron
finanziamenti occulti al candidato presidente

Ora è ufficiale: c'è George Soros dietro Macron

Eritrea. Stop sanzioni, stop emigrazione!
I due paesi del Corno d’Africa hanno deciso di mettere fine allo stato di guerra

Eritrea: stop sanzioni, stop emigrazione!


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU