La spiegazione di un ingegnere

"In Giappone il terremoto marchigiano non avrebbe mai provocato danni ingenti"

L'esperto nipponico spiega in che maniera poter prevenire i danni disastrosi che i cataclismi naturali, come i terremoti, possano provocare agli edifici

Ismaele Rognoni
"In Giappone il terremoto marchigiano non avrebbe mai provocato danni ingenti"

Foto ANSA

Yoshiteru Murosaki, ingegnere 73enne e docente emerito dell'Università di Kobe in Giappone, spiega in che maniera si sarebbero potuti contenere i danni e le centinaia di vittime che il terremoto nelle Marche ha provocato: "In Giappone molte case, soprattutto quelle presenti nelle province, sono costruite con legno e sono quindi più elastiche. In Italia, purtroppo, la prevenzione antisismica è scarsamente considerata anche i virtù dei tantissimi monumenti e case storiche tutelate dalle Belle Arti; ma è indispensabile che le autorità diano priorità a mettere in sicurezza la cittadinanza e a far rispettare in maniera ferrea le regole antisismiche".

"In Giappone un terremoto del sesto grado della scala Richter non avrebbe mai provocato tali danni", continua il professore, "essendo stato causato dal movimento di masse magmatiche in profondità ed avendo una potenza inferiore rispetto a quelli tettonici generati lungo i margini di placca. Oltre alla struttura stessa delle case, prevalentemente in mattone, che ha comportato danni ingenti, vi sono due considerazioni da fare in merito alla distruzione che ha visto coinvolta questa zona: probabilmente l'epicentro era situato poco sotto alla crosta terrestre e il sottosuolo era estremamente soffice".


LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

L'America di Trump dice NO!
Intervista a George G. Lombardi

L'America di Trump dice NO!

Torino, arriva la superdroga. Si chiama Thc
la "piazza " invasa dai datteri di hashish

Torino, arriva la superdroga. Si chiama Thc


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU