Complice dell'invasione

Vienna alza il muro e Alfano fa il tamarro...

Il ministro spernacchia la decisione austriaca di innalzare i controlli anti-clandestini ma non prende impegni per bloccare gli sbarchi

Alessandro Morelli
Vienna alza il muro e Alfano fa il tamarro...

Foto ANSA

Angelino Alfano, ministro dell'Invasione, spernacchia Vienna dopo la decisione di Vienna di innalzare il livello di controlli presso la frontiera del Brennero. Secondo l'esponente Ncd l'Italia non è certo un Paese "che si fa spaventare da un gabbiotto. Stiamo lavorando con impegno per controllare gli itinerari italiani affinché non vi sia né il motivo, né la scusa, né il pretesto per costruire quel muro". 

Alfano intende controllare i percorsi in Italia ma non parla di stop agli sbarchi mentre mezza Europa alza le barriere di fronte all'invasione in corso e si sente minacciata dalla politica delle porte aperte del Governo Renzi. Per essere certi che nessuno disturbi i clandestini in transito Alfano a spiegato che "abbiamo detto no a ogni forma di controllo della polizia austriaca nel territorio italiano  e abbiamo anche ribadito che queste opere preparatorie per una futura barriera nel caso in cui ci fosse un flusso enorme di migranti saranno una spesa inutile, uno spreco per loro perché non si verificherà il presupposto".

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

L'America di Trump dice NO!
Intervista a George G. Lombardi

L'America di Trump dice NO!


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU