il regalo del pd coi soldi nostri

"Profughi" a Firenze. Macché farli lavorare, meglio mandarli a lezione di tennis

"Che cosa insegnare agli immigrati che affollano i centri Caritas fiorentini? Un mestiere, così da renderli autosufficienti?". Non proprio...

Redazione
"Profughi" a Firenze. Macché farli lavorare, meglio mandarli a lezione di tennis

Si annoiavano, poveretti, e così il Comune di Firenze ha deciso loro di pagare lezioni di tennis, a spese dei contribuenti. Da una parte l'amministrazione "buonista" a guida PD, dall'altra i soliti immigrati. Altro che farli lavorare, come aveva proposto qualcuno, illudendosi di recuperare così le spese del mantenimento.


"Che cosa insegnare agli immigrati che affollano i centri Caritas fiorentini? Un mestiere, così da renderli autosufficienti? La lingua e le leggi italiane così da farli integrare? Troppo facile e troppo pratico. Per la giunta Nardella è meglio insegnare agli ospiti extracomunitari dei centri Caritas la pratica del tennis. Uno sport che ha davvero poco attinenza con le esigenze (e si presume gli interessi) di un profugo africano. Eppure l’iniziativa è stata salutata con squilli di fanfare", ha commentato il Secolo XIX.

"Dare la possibilità agli ospiti dei centri di accoglienza della Caritas di imparare il tennis  è l’obiettivo della giornata ideata e organizzata da Matteo Cinelli di Caritas per gli ospiti delle strutture di Firenze, Calenzano, Sesto Fiorentino e Impruneta. L’iniziativa è in programma sabato 5 maggio dalle ore 11 presso l’impianto sportivo Cral Dipendenti del Comune di Firenze in via del Filarete", riportan le "fanfare". In fondo, quale modo migliore per dimenticare gli orrori dell'inesistente guerra da cui scappano? Fosse mai che fra di loro di nasconda il nuovo Nadal...

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Ci siamo giocati il Padre Nostro! La Chiesa lo cambia
Marco Travaglio, il bacio galeotto. Lei non è la moglie...
fa i pistolotti moraleggianti agli altri e poi...

Marco Travaglio, il bacio galeotto. Perché lei non è la moglie...

Salvini a Napoli, si scatenano le zecche rosse
Tensione al sit-in, giovane colpito

Salvini a Napoli, si scatenano le zecche rosse

"Un africano non sa che in Italia non si può violentare"
stupro di rimini, l'avvocatessa buonista

"Un africano non sa che in Italia non si può violentare"


MC S.R.L.
sede legale: viale Vittorio Emanuele II, 23 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU