Dopo la strage di Berlino

Capodanno in Spagna, è allarme terrorismo: feste blindate nelle città

Previste misure speciali di sicurezza, presenza maggiore degli agenti e barriere in cemento per limitare l'accesso alle strade più affollate e ai punti critici

Redazione
Capodanno in Spagna, è allarme terrorismo: feste blindate nelle principali città

Polizia a cavallo a Madrid. Foto ANSA

Il ministero dell'interno spagnolo si è messo al lavoro dopo l'attentato al mercatino natalizio di Berlino, che ha spinto il governo a intensificare le misure di sicurezza utili a cercare di arginare la minaccia terroristica: lo scrive mercoledì il quotidiano El Pais. Dal giugno 2015 la Spagna è al livello quattro su cinque di allerta: la decisione fu presa in seguito agli attentati che scossero Tunisi, la Francia e il Kuwait; una situazione per la quale è stata aumentata "la vigilanza delle infrastrutture critiche - come aeroporti, centrali nucleari e stazioni -, sono state attivate tutte le forze di sicurezza dedicate alla prevenzione, ricerca e informazione sulla lotta antiterrorista" e sono stati aumentati i presidi della polizia nelle strade. A "questa batteria di controlli si aggiungeranno ora i dispositivi speciali per Capodanno e Reyes".

Quest'ultima festa, che cade nel giorno della nostra "befana", è forse quella più a rischio: si tratta della rappresentazione dell'arrivo dei re magi, solitamente nella piazza più importante della città, con annessa distribuzione di regali e dolciumi. Una "cavalcata" che a Madrid sarà osservata molto da vicino: la polizia promette di verificare i camion su cui vengono montate le carrozze e i loro conducenti. Molto alto il livello di attenzione a Barcellona e Valencia dove misure speciali di sicurezza si aggiungono a una presenza maggiore degli agenti. 1.900 poliziotti in più per le strade di Madrid, con un aumento del 52% rispetto a giugno 2015. L'invito alle amministrazioni cittadine è quello di applicare elementi architettonici come barriere in cemento, per limitare l'accesso alle strade più affollate e ai punti critici della mappa urbana.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Qualcuno salvi Spelacchio!
50mila euro dei contribuenti buttati al vento

Qualcuno salvi Spelacchio!

Turchia in Europa? L'Austria dice "nein". Ed Erdogan sbrocca
populisti al governo con le idee chiare

Turchia in Europa? L'Austria dice "nein". Ed Erdogan sbrocca

L'immigrazione divide l'Unione europea: duro scontro fra la Merkel e Donald Tusk
Orbán: 30 milioni di euro per proteggere le frontiere Ue

L'immigrazione divide l'Unione europea: duro scontro fra la Merkel e Donald Tusk


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU