Svolta nelle indagini

Arrestato a Berlino un 40enne tunisino: potrebbe essere un complice di Anis Amri

"Le indagini indicano che l'uomo potrebbe essere legato all'attacco" di Berlino, ha comunicato la procura federale. Il suo numero era nel cellulare del terrorista

Redazione
Arrestato a Berlino un 40enne tunisino: potrebbe essere un complice di Anis Amri

Anis Amri. Da bild. de

Nove giorni dopo l'attentato al mercato di Natale di Berlino, la polizia tedesca ha annunciato di aver arrestato un presunto fiancheggiatore di Anis Amri. Lo ha riferito mercoledì la procura federale di Karlsruhe, spiegando che l'uomo avrebbe aiutato l'autore della strage. Si tratta di un 40enne tunisino che vive nella capitale tedesca, ha scritto lo Spiegel online citando fonti della sicurezza federale. Secondo la polizia, Amri aveva il numero di telefono dell'uomo arrestato nella rubrica del suo cellulare e i due si sarebbero sentiti varie volte nei giorni precedenti la strage al mercatino di Natale.

"Le indagini indicano che l'uomo potrebbe essere legato all'attacco" di Berlino, ha aggiunto la procura federale in un comunicato. Secondo Der Spiegel le forze di sicurezza hanno effettuato dei controlli a casa e nel negozio del presunto fiancheggiatore e successivamente lo hanno arrestato. Gli investigatori che indagano su Anis Amri ritengono "fondamentale" il ritrovamento del cellulare, lasciato poco lontano dal tir utilizzato per compiere la strage a Berlino. Gli investigatori continuano a lavorare sui tabulati, considerati preziosi ai fini delle indagini: tutti i contatti sono passati al vaglio.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Qualcuno salvi Spelacchio!
50mila euro dei contribuenti buttati al vento

Qualcuno salvi Spelacchio!

Turchia in Europa? L'Austria dice "nein". Ed Erdogan sbrocca
populisti al governo con le idee chiare

Turchia in Europa? L'Austria dice "nein". Ed Erdogan sbrocca

L'immigrazione divide l'Unione europea: duro scontro fra la Merkel e Donald Tusk
Orbán: 30 milioni di euro per proteggere le frontiere Ue

L'immigrazione divide l'Unione europea: duro scontro fra la Merkel e Donald Tusk


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU