Discriminazioni targate Pd

Risparmiatori delle banche minori? Rovinati. Risparmiatori di Mps? Salvati

Figli e figliastri, due pesi e due misure. Per alcuni risparmi azzerati, per altri risparmi salvati. Scatta la protesta di chi ha perso tutto col decreto dello scorso anno. Federconsumatori: "Disparità di trattamento inaccettabile"

Redazione
Risparmiatori delle banche minori? Rovinati. Risparmiatori di Mps? Salvati

Foto ANSA

Risparmiatori figli di un dio minore, quelli delle 4 banche salvate dall’esecutivo Renzi lo scorso anno. Ovvero Banca Etruria, Banca Marche, CariChieti, CariFerrara. Per decisione del Pd al governo loro hanno meno diritti rispetto ai risparmiatori di Montepaschi, l’istituto di credito spolpato dal Pd medesimo. I primi sono finiti sul lastrico da un giorno all’altro, con i risparmi azzerati per gli obbligazionisti attraverso il celebre decreto salva-banche del 22 novembre 2015, con il quale Renzi metteva al sicuro la banca diretta dal padre del ministro Boschi. Mentre i secondi possono sperare di conservare i propri risparmi, considerato il salvataggio degli obbligazionisti retail della banca senese attraverso il decreto varato dal governo Gentiloni il 22 dicembre. Figli e figliastri, appunto. Questi ultimi però non ci stanno e si ribellano al trattamento di favore che si profila per il caso Montepaschi.

A tal proposito Federconsumatori di Arezzo ha inviato una lettera al Presidente della Repubblica Mattarella, a quello del Consiglio Gentiloni e al ministro dell'Economia Padoan: “In queste missive segnaliamo la situazione di disparità in cui verrebbero a trovarsi i risparmiatori di Banca Etruria, Banca Marche, CariChieti, CariFerrara rispetto a quelli di Mps”, spiega il presidente Pietro Ferrari, ricordando, come se non bastasse, che arbitrati e rimborsi peraltro parziali sono ancora in alto mare.

Altro caso di dilettantismo governativo, altra promessa disattesa da parte del Pd: “A prescindere dal fatto che la normativa sugli arbitrati, che il governo doveva emanare entro il 30 giugno non è ancora stata varata, fra i requisiti previsti per poter presentare la richiesta di rimborso ce ne sono due che pongono intere famiglie in condizioni di disparità rispetto ad altre in analoga condizione", si legge nella lettera di Federconsumatori. "A nostro avviso - prosegue Ferrari - si rende necessario un nuovo intervento legislativo che correggendo gli effetti del decreto del 22 Novembre 2015, modifichi, corregga o integri quanto previsto dalle norme vigenti in materia di rimborsi forfettari o di arbitrato per gli obbligazionisti subordinati delle quattro banche in risoluzione in modo da parificare nella sostanza per tutti i risparmiatori gli stessi trattamenti previsti dal governo con il provvedimento del 22 dicembre".

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Sondaggio SWG: la Lega torna a crescere
centrodestra primo partito, poi pd e m5s

Sondaggio SWG: la Lega torna a crescere

Gli immigrati appena sbarcati si pappano anche il bonus bebè
Avanti, in Italia ci sono soldi per tutti

Gli immigrati appena sbarcati si pappano anche il bonus bebè

Mps, Falciai ritira la sua candidatura al Cda
Tesoro al lavoro per altro nome a presidenza

Mps, Falciai ritira la sua candidatura al Cda


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU