notabili note

5 miliardi, 8,8, 20 miliardi, infinito

0
Edoardo Varini

Edoardo Varini

Dopo anni, dopo decenni di editoria e comunicazione mi sono reso conto che senza una precisa scelta d'azione lo scarto tra la parola e lo stato delle cose è incolmabile. Se questo scarto era tollerabile un tempo, quando all'incirca il nostro Paese viveva in un sostanziale benessere, ora non lo è più. In ragione di 5 milioni di poveri e stipendi e pensioni da fame non lo è più. In ragione di riforme di cartapesta e malgoverno non lo è più. Non è tornato il tempo dell'impegno, è giunto per la prima volta. Quello degli anni Settanta era un impegno ideologico spesso, troppo spesso avulso da una reale cognizione della condizione socio-economica delle persone. L'impegno di oggi – ancora di pochi ma è sufficiente contarsi ogni giorno per vedere che il numero cresce – ha dalla sua la forza del bisogno e la lucidità di un pensiero nuovo forgiato dallo scontro quotidiano con quell'entropia che il capitalismo sregolato unito ad una malintesa idea di sinistra senza volto né identità vorrebbe trionfante ma ancora non lo è. Opporsi a questa disumana insensatezza è un dovere. Doverosamente scrivo allora queste notabili note.

5 miliardi, 8,8, 20 miliardi, infinito

Marco Morelli

Il cadavere inizia a puzzare troppo. Al punto che nessuno se ne vuole occupare. Prima per tenere in vita Mps bastavano 5 miliardi, così almeno fino alle 21 del giorno di Santo Stefano. Poi è arrivato il comunicato di Mps in cui si diceva che era giunta richiesta alla banca di una ricapitalizzazione di almeno 8,8 miliardi di euro, dal momento che il fallimento della soluzione di mercato per l'Istituto comportava maggiori garanzie monetarie.

Soros, quando un paio di mesi fa gli giunse la richiesta di auto da parte dell'amministratore delegato del Monte, Marco Morelli, dev'essersi fatto una grassa risata. Lo stesso nulla dicasi del fondo sovrano del Qatar, di cui mai si sono sapute le modalità e le ragioni dell'ipotetico interessamento. Da fine novembre ad oggi gli "attivi immediatamente disponibili" della banca, primariamente i depositi, si sono dimezzati. Ora si spera di rimpinguarli sostituendo al rischio Mps il rischio Italia: come se il rischio Italia fosse qualcosa di appetibile per un investitore assennato.

Il caos regna sovrano, e la BCE stessa prima di parlare non si chiede che cosa debba fare davvero l'Istituto senese per riprendersi ma come nascondere agli italiani che la rovina del Paese è dietro l'angolo. A presto. 

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU