PROSEGUONO LE INDAGINI

Terrorista diretto a Catania, Attaguile: “Probabilmente rientrava alla base"

In queste ore gli investigatori stanno verificando la pista di una rete di protezione su cui il terrorista poteva contare all’interno della provincia di Catania

Fabio Cantarella
Terrorista diretto a Catania, Attaguile: “probabilmente rientrava alla base"

“Non mi sorprende leggere che il terrorista Anis Amri fosse diretto a Catania”. A commentare la notizia  del giorno è il deputato catanese e segretario della Commissione nazionale Antimafia Angelo Attaguile che aggiunge: “il terrorista di Berlino aveva dato alle fiamme un centro di accoglienza a Belpasso, nel Catanese, e poi si era radicalizzato durante i quattro anni di soggiorno obbligato nelle carceri siciliane tra Palermo e Catania, ecco perché non mi stupirebbe la circostanza che intendesse rientrare alla base, lì dove si era radicalizzato e dove con tutta probabilità poteva contare su una rete di protezioni così come stanno verificando in queste ore gli investigatori anche in merito all’ipotesi più che fondata di cellule dell’Isis operanti all’interno della provincia di Catania. Con una particolare attenzione al Cara di Mineo dove sono ospitati circa quattromila clandestini”.

Sono parole forti quelle del deputato della Lega e segretario di Noi con Salvini: “sono anni che il nostro leader Matteo Salvini lancia l’allarme sui terroristi in arrivo sui barconi camuffati tra i migranti, ma il duo Renzi&Alfano ha sempre irresponsabilmente fatto orecchie da mercante. Queste sono le conseguenze!”.

L’on. Angelo Attaguile sottolinea come il rilancio della Sicilia non passi solo dall’affermazione di una vera autonomia gestita da una classe dirigente nuova e capace: ”autonomia e infrastrutture non sono sufficienti da sole, occorre vincere due importanti sfide: quella contro la vera mafia, non quella di facciata, e quella contro l’immigrazione clandestina che impoverisce la nostra terra e, peraltro, come abbiamo visto nella vicenda di Berlino, favorisce il terrorismo“.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Papa Francesco: "Sì allo Ius Soli". Salvini: "Lo applichi in Vaticano, se vuole"
"A Dio quel che è di Dio, a Cesare quel che è di Cesare"

Papa Francesco: "Sì allo Ius Soli". Salvini: "Lo applichi in Vaticano, se vuole"


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU