lo svizzero entra nella leggenda

Il grande ritorno di Federer. Vince la finale degli Australian Open

Il campione: "Il tennis è uno sport incredibile, oggi avrei accettato volentieri anche il pareggio. Tutti dicono che lavorano duro, io cerco di non urlarlo perché ci sono leggende che hanno lavorato duro quanto me"

Redazione
Il grande ritorno di Federer. Vince la finale degli Australian Open

"Il tennis è uno sport incredibile. Non c'è il pareggio ma oggi mi sarei accontentato anche di quello". Roger Federer rende omaggio così al grande rivale, Rafa Nadal, battuto nella finale degli Australian Open per la sua 18ma vittoria di uno Slam in carriera. "Sono senza parole", ha detto lo svizzero, che ha battuto lo spagnolo in cinque set, con una rimonta spettacolare; "Rafa ha detto di me tante cose belle. Congratulazioni a lui per lo splendido match che ha giocato. Quando ci siamo visti alla sua accademia 4-5 mesi fa non avremmo mai pensato di poter essere in finale oggi".


Poi l'omaggio allo spagnolo: "Oggi mi andava anche perdere da te perché è già incredibile questo rientro. Il tennis è uno sport incredibile, oggi avrei accettato volentieri anche il pareggio. Tutti dicono che lavorano duro, io cerco di non urlarlo perché ci sono leggende che hanno lavorato duro quanto me come ed io devo ringraziare il mio team; è stata una corsa fantastica".


Poi rivolto a Nadal: "Complimenti al tuo team. Ti auguro tanti successi perché il Tour ha bisogno di Rafa". Arriva il saluto agli spettatori "che mi hanno sostenuto e spinto a non mollare mai punto dopo punto". Infine il commiato: "Siete stati staordinari. Ormai sono quasi vent'anni e mi sono sempre divertito. Spero di rivedervi il prossimo anno. Se non fosse così è stato fantastico". Dopo sei mesi di assenza dai campi di gioco per cure mediche, il campione ha sbalordito tutti ed ha dato il meglio di sé nel terzo set.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Il rammarico di Padoan: gli italiani non crepano più
i nostri anziani trattati come parassiti

Il rammarico di Padoan: gli italiani non crepano più

Cutrone: "Dopo il derby una gran rabbia"
cresce l'attesa per la partita con l'aek

Cutrone: "Dopo il derby una gran rabbia"

Weah in pole per diventare il nuovo leader della Liberia
la stella del calcio in corsa alle presidenziali

Weah in pole per diventare il nuovo leader della Liberia


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU