immigrazione pericolosa

Due accoltellamenti, ma resta impunito al Centro accoglienza

Lo straniero nordafricano, per futili motivi, coltello alla mano, ha colpito un suo connazionale. Pochi giorni fa, aveva già tentato di aggredire un altro immigrato e la Caritas ne aveva già chiesto l'allontanamento

Fabio Montoli
Due accoltellamenti, ma resta impunito al Centro accoglienza

Foto ANSA

Tragedia sfiorata, e per due volte nell’arco di pochi giorni, all’interno del Centro accoglienza di via Parravicini, nel centro storico del Comune di Sondrio, gestito dalla Caritas diocesana, dove vengono ospitati, ufficialmente per breve periodi, immigrati clandestini.

Lunedì sera, all'interno della struttura, composta da un bilocale con otto posti letto, una cucina e un bagno, uno degli "ospiti", un immigrato nordafricano, al termine di una lite per futili motivi con un altro clandestino, ha tentato di accoltellarlo per poi fuggire dal Centro di accoglienza. Fortunatamente non è riuscito a ferire l'immigrato connazionale perché, il vecchio coltello da cucina che ha impugnato come arma, non si è rivelato efficace e non ha provocato ferite. L’episodio, però, avrebbe potuto concludersi nel sangue e, quel che è più grave, è che non è nemmeno la prima volta.

Circa un mese fa, infatti, lo stesso nordafricano aveva avuto un’altra discussione con un altro immigrato ospite del Centro e, anche in quel caso, aveva impugnato un coltello e tentato di ferire l’uomo. Dopo quel preoccupante episodio, la Caritas aveva chiesto l’allontanamento dell’aggressore dalla struttura, ma niente è stato fatto in questa direzione.

Così, lunedì sera il fatto si è ripetuto, fortunatamente anche questa volta senza gravi conseguenze, ma poteva non andare così. La sera dell’episodio sono stati avvisati gli agenti della Questura di Sondrio, e le Squadre Volanti si sono subito attivate, hanno cercato e rintracciato nel centro cittadino il nordafricano clandestino che nel frattempo si era allontanato a piedi dal Centro di prima accoglienza, ma anche questa volta, al momento, non sembra siano stati presi provvedimenti di alcun genere nei suoi confronti.
Dunque, ci vediamo alla prossima coltellata.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Giggino, il (quasi) fallito, ha 60 giorni per trovare 2 miliardi
Roma, aggredisce i passanti con una mannaia e rischia il linciaggio
chiedeva soldi davanti al centro commerciale di guidonia

Roma, aggredisce i passanti con una mannaia e rischia il linciaggio

Non solo via mare: drone svela l'esodo biblico attraverso la Slovenia
Latina, sorprende ladro, spara e ne uccide uno
Avvocato esplode 8 colpi di pistola

Latina: sorprende ladro, spara e ne uccide uno


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU