sono tutti stranieri

Il Varesotto meta di ladri seriali

Le bande, composte da stranieri provenienti dalla Romania, hanno colpito ripetutamente tra Milano e Varese. In un caso, prendendo persino di mira le scuole

Redazione
Il Varesotto meta di ladri seriali

Incastrato dalle impronte digitali lasciate negli appartamenti svaligiati, è finito in manette il 33enne P. P., l’ultimo ricercato di una banda romena di ladri responsabili di almeno una ventina di colpi a Milano e due a Pavia e a Busto Arsizio, in provincia di Varese. L’uomo, arrestato mercoledì 22 giugno, era destinatario di un mandato di arresto europeo emesso dalla polizia della Romania. I suoi cinque complici erano già finiti in manette a inizio della scorsa primavera, tra febbraio e marzo. Coinvolto anche un minore, su cui sono in corso ulteriori accertamenti.


La provincia di Varese, per inciso, è da mesi meta preferita dei ladri seriali. L'anno scorso è stato arrestato dai carabinieri il ladro seriale che da tre mesi terrorizzava Varese; era un nomade di origine italiana di 34 anni, residente in un campo rom di Garbagnate (MI) ma senza fissa dimora, ritenuto responabile di una decina di furti. Secondo le ricostruzioni degli inquirenti l’uomo era solito colpire nei pressi di asili e scuole, durante l’orario di ingresso dei bambini, approfittando del fatto che molte mamme lasciavano in macchina la borsa o il portafogli. Rapidissimo, l’uomo sfondava il vetro del finestrino e arraffava il bottino.


Tutto era cominciato a metà gennaio 2015, quando una mamma che aveva appena portato il figlio alla scuola materna di via Ambrogio Zonda a Bobbiate si era ritrovata con il vetro dell’auto sfondato ed il portafogli, con 150 euro, sparito. Lo stesso giorno il fantomatico ladro colpiva anche all’asilo di via Maggiora, a Calcinate del Pesce: altre due donne erano state derubate. E poi ancora, nelle settimane a venire, colpi nel rione di Bosco, nella materna Talacchini di Masnago e alla Parini di Varese. Un pendolare del Varesotto infaticabile, alla cui frenetica attività gli uomini dell’Arma hanno infine messo fine.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Matite indelebili, a Rivarolo parte la denuncia
Torino, arriva la superdroga. Si chiama Thc
la "piazza " invasa dai datteri di hashish

Torino, arriva la superdroga. Si chiama Thc


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU