IL TESORO DEI ROM

Maxi sequestro contro il clan Hudorovich

Sotto accusa la provenienza del tesoro della famiglia, ma loro indignati rispondono che il patrimonio è loro da sempre

Redazione
Auto sequestrata

Foto ANSA

A metterli nei guai è stato lo stile di vita troppo elevato rispetto alle entrate legalmente dichiarate. Sono partiti da questa base le Fiamme Gialle, in collaborazione con il pm Mara De Donà che ha messo sotto sequestro i beni di Adriano Hudorovich, meglio conosciuto come il re degli zingari, e dei suoi familiari.

Il clan nomade degli Hudorovich, che ha base operativa tra Paese e Castelfranco, è così finito sotto la lente d'ingrandimento degli inquirenti e da li è scattata l'operazione che ha portato alla confisca di auto e conti correnti per alcune centinaia di migliaia di euro, avvalendosi di una legge antimafia. Nel giro di qualche giorno ci sarà il riesame: Adriano, Francesco, Devid, Diana Barbara, Manolo, Marina e Mario Hudorovich, ma anche Piero Bogdan dovranno dimostrare che il tesoro accumulato è frutto di operazioni legali e non basteranno, davanti al giudice, le dichiarazione fin qui rilasciate dagli imputati riassunte in un poco credibile "quel tesoro è nostro, da sempre".


 

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU