Vicenda paradossale a Bergamo

Commerciante alluvionato libera il negozio dalle macerie. I vigili lo multano per divieto di sosta

Dopo le polemiche il Comune si è detto disposto ad archiviare la sanzione. Ma il negoziante l'aveva già pagata

Marco Dozio
Commerciante alluvionato libera il negozio dalle macerie. I vigili lo multano per divieto di sosta

Multato mentre libera il negozio dalla macerie dopo l'alluvione. Succede a Bergamo. Il nubifragio gli distrugge il negozio. Crolla addirittura un muro del magazzino interrato. Si fa la conta dei danni, c’è da ripartire anzitutto liberando il locale dalle macerie. Quindi Bruno Masnaga, titolare di una storica bottega di tappeti antichi, parcheggia l’auto temporaneamente in sosta vietata al solo scopo di caricare i calcinacci. A un certo punto vede sopraggiungere i vigili, quasi un sollievo: immagina che vogliano dare una mano, chiedergli se ha bisogno d’aiuto, magari anche solo regalare una parola di conforto. E invece si trova la sorpresa, una multa per divieto di sosta: 59 euro che sanno di beffa a dir poco. La vicenda è riportata da L’Eco di Bergamo. “Pensavo che i vigili fossero qui per dare una mano, per chiedere come stavano andando le cose e se avevamo bisogno di aiuto – spiega il commerciante al quotidiano bergamasco - E invece erano qui per staccare una multa per divieto di sosta: avevo lasciato l’auto davanti al mio negozio per caricare le macerie”.

L’esercente ha cercato di capire, ha parlato, pensava di aver chiarito le circostanze eccezionali. Quindi gli agenti della polizia locale se ne vanno. Sembrava tutto risolto, poi l’amarissima sorpresa: “Ho spiegato loro la situazione, che il negozio era allagato e che stavamo portando via i pezzi del muro crollato. Se ne sono andati, ho pensato che avrebbero capito. Invece no, mi hanno multato lo stesso”. Su internet e non solo è scattato un diluvio di proteste. Che ha indotto il Comune guidato dal sindaco Gori a una repentina marcia indietro, offrendo al disponibilità ad archiviare la sanzione.

Peccato che Masnaga, cittadino solerte, l’avesse già pagata. “In data odierna il Comando della Polizia Locale ha contattato il sig. Masnaga per una puntuale ricostruzione dell’episodio raccontato oggi su L’Eco di Bergamo. Il Comando ha offerto anche la propria disponibilità per supportare una richiesta di archiviazione alle autorità competenti, in relazione al infrazione (auto sul marciapiede e in area riservata ai pedoni) e alle circostanze particolari derivate dal nubifragio di domenica sera – è scritto in una nota del Comune riportata da L’Eco nell’edizione online - Chiariti gli aspetti anche di reciproca relazione tra gli agenti intervenuti e il sig. Masnada, quest’ultimo ha dichiarato di avere già pagato la sanzione, ringraziando comunque per l’attenzione prestata al caso”.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

"Bello Figo"? Rappresenta il sogno degli immigrati...
come james dean in gioventù bruciata

"Bello Figo"? Rappresenta il sogno degli immigrati...

Torino, arriva la superdroga. Si chiama Thc
la "piazza " invasa dai datteri di hashish

Torino, arriva la superdroga. Si chiama Thc


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU