Record: rivista cartacea arriva al numero 700

“Studi cattolici”: cultura, letteratura, tradizione

Si avvicina un traguardo importante per la rivista mensile “Studi cattolici”: a breve sarà infatti disponibile il numero 700, che arriva dopo ben 63 anni di storia. Per festeggiare questa nuova tappa (e la direzione record di Cesare Cavalleri), martedì prossimo è stato organizzato a Milano un incontro nella nuova sede di via Santa Croce 20/2

Giuseppe Brienza
“Studi cattolici”: cultura, letteratura, tradizione

La locandina dell'incontro per il 700° numero della rivista "Studi Cattolici"

Martedì prossimo, 2 luglio, le porte della nuova sede della Casa editrice d’ispirazione cattolica “Ares” (via Santa Croce 20/2 a Milano) saranno aperte dalle 16 alle 20 per un incontro con tutti gli amici e collaboratori. Il direttore Cesare Cavalleri, che è lo stesso della rivista “Studi Cattolici”, vuole infatti celebrare un vero e proprio record: l’uscita in questi giorni del 700° numero cartaceo della rivista, il cui primo numero (allora come trimestrale) è uscito a Roma nel giugno del 1956. Un risultato positivo, perché la Rete è imbattibile per consultare e fare ricerche ma, per leggere con cura, riflettere e studiare, la carta serve sempre, eccome!

83 anni, nato a Treviglio, cresciuto professionalmente a Verona e da mezzo secolo a Milano, Cesare Cavalleri è scrittore e critico letterario. Numerario dell'Opus Dei, dal gennaio 1965 dirige le Edizioni Ares, che arrivano a pubblicare circa quaranta titoli l'anno con Il cavallo rosso di Eugenio Corti, edito nel 1983, che è attualmente il maggiore e più apprezzato longseller.

Per quanto riguarda Studi Cattolici, rivista di 80 pagine a numero, vi scrivono attualmente nomi interessanti e qualificati della cultura civile ed ecclesiale italiana. Volendo fare solo alcuni nomi si possono citare il poeta Alessandro Rivali, il vaticanista Aldo Maria Valli, il card. Angelo Scola, mons. Luigi Negri, il rettore Lorenzo Ornaghi, mons. Ugo Borghello, l'ex direttore di Avvenire Pier Giorgio Liverani, lo storico Ugo Finetti e tanti altri, per non dire delle insuperabili vignette di Guido Clericetti.

Descrivere stile, contenuti e finalità di Studi Cattolici non è facile ma, di recente, l’ha provato così a fare lo stesso Cavalleri: “mantenendosi fedele allo spirito originale, la rivista intende offrire una chiave di lettura delle cose che accadono nel mondo e nella cultura. Tanto più necessaria oggi in un'epoca in cui, travolti da un eccesso di informazioni, si fatica a trovare un ordine, delle gerarchie”.

Da cattolici - aggiunge il direttore - lavoriamo nell'ottica di una ricerca e di una passione cristianamente ispirate ai temi del Bello come rivelatore del Vero. In quanto all'aggettivo cattolico, be'... San Josemaría Escrivá diceva che era inutile rimarcare la radice confessionale della rivista”. Per ulteriori informazioni: www.edizioniares.it.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Salvini impiccato, protesta la Lega
la discutibile vignetta di staino

Salvini impiccato, protesta la Lega

Nuovo libro di Lissoni: Islam segreto
l'islam che non conosciamo

Nuovo libro di Lissoni: Islam segreto


MC S.R.L.
sede legale: viale Vittorio Emanuele II, 23 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU