buonismo accogliente

Chi di immigrato ferisce, di immigrato perisce

Servizi per gli extracomunatari: residenti ormai allo sbando a causa dei troppi clandestini

Redazione
Chi di immigrato ferisce, di immigrato perisce

Foto ANSA

A Trieste lo sportello immigrati di piazza Dalmazia rischia la chiusura. Poco personale volontario? Il servizio non funziona adeguatamente? O forse la convenzione è scaduta? Niente di tutto questo, semplicemente gli immigrati clandestini sono talmente tanti che il progetto non può più stare in piedi.

A lanciare l’appello è stata l’Anolf, l’Associazione nazionale oltre le frontiere, sigla legata alla Cisl e sotto la guida del presidente Ahmed Faghi Elmi, durante l’assemblea regionale svoltasi negli scorsi giorni in Consiglio regionale.

Lo sportello si dovrebbe occupare di tutela dei diritti, supporto sindacale e giuridico, formazione e percorsi di inserimento sociale e lavorativo a favore degli stranieri residenti. Ma il servizio, che al momento si regge sullo sforzo di una decina di volontari, rischia di chiudere i battenti proprio a causa di un'accoglienza senza criteri appoggiata e voluta da Regione Friuli e amministrazione triestina, mettendo proprio in difficoltà gli stessi extracomunitari residenti e regolarmente integrati che hanno bisogno, e usufruiscono, di questi servizi per loro essenziali.

Basti pensare che nell’arco del primo semestre del 2016, sono state circa 450 le persone che hanno bussato ogni mese allo sportello di via Dalmazia, media sempre più in aumento che porterebbe al superamento dei 6000 soggetti assistiti in un anno. Numeri, che avanti di questo passo, faranno scoppiare non solo lo sportello immigrati, ma anche un'amministrazione che oggi sembra porsi come obiettivo più che il benessere dei suoi cittadini, il soddisfare un governo ormai sempre più lontano dalle necessità degli italiani.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Immigrati, arriva Juncker. E parla di "Stati ipocriti"
"Alcuni paesi rifiutano di potenziare controllo frontiere"

Immigrati, arriva Juncker. E parla di "Stati ipocriti"

Racket delle case occupate, nove arresti a Milano. Zecche rosse comprese
Tra i fermati uno studente modello. Sigilli anche a un centro sociale

Racket delle case occupate, nove arresti a Milano. Zecche rosse comprese

Amnesty International schiuma di rabbia: l'attacco a Salvini
Non hanno digerito lo stop all'invasione clandestina

Amnesty International schiuma di rabbia: l'attacco a Salvini

Immigrati, anarchici anti-Salvini occupano un edificio in val di Susa
Racket delle case occupate, nove arresti a Milano. Zecche rosse comprese
Tra i fermati uno studente modello. Sigilli anche a un centro sociale

Racket delle case occupate, nove arresti a Milano. Zecche rosse comprese

Ora è ufficiale: c'è George Soros dietro Macron
finanziamenti occulti al candidato presidente

Ora è ufficiale: c'è George Soros dietro Macron


MC S.R.L.
sede legale: viale Vittorio Emanuele II, 23 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU