Terrorismo islamico

Filippine, un attentato jihadista vicino all'ambasciata degli Stati Uniti di Manila

Esploso un dispositivo artigianale simile a quelli utilizzati lo scorso settembre durante l'attacco nella città di Davao, nel quale persero la vita 14 persone

Redazione
Filippine, un attentato jihadista vicino all'ambasciata degli Stati Uniti di Manila

Il luogo dell'esplosione. Da scmp.com

Attentato nelle Filippine lunedì mattina vicino all'ambasciata americana di Manila. I media locali riferiscono che l'esplosione, causata da un ordigno controllato a distanza, sarebbe da attribuire ai terroristi islamici. Le autorità hanno spiegato nel corso di una conferenza stampa che il dispositivo è molto simile a quelli utilizzati durante l'attacco che ha avuto luogo nella città di Davao, nel sud del Paese, lo scorso settembre, quando persero la vita 14 persone, a seguito del quale vennero arrestati diversi membri di un gruppo islamico locale alleato del'Isis.

"La forma, la composizione e il funzionamento del dispositivo rende chiara la firma", ha detto il capo della polizia, che ha aggiunto di non poter confermare se l'obiettivo dell'attacco fosse la vicina ambasciata degli Stati Uniti. Le forze di sicurezza hanno annunciato un'intensificazione dei controlli in tutto il Paese. L'esplosione è avvenuta alle su 6.50 ora locale quando l'ordigno, costituito da un telefono cellulare collegato a un cilindro ripieno di esplosivo collocato vicino ad un bidone della spazzatura, è stato fatto detonare a circa 150 metri dall'ambasciata.

In una dichiarazione alla CNN, l'addetto stampa dell'ambasciata ha spiegato che erano già scattate le misure di sicurezza, grazie ad un dipendente comunale che durante il suo turno di lavoro aveva notato il dispositivo sospetto, avvisando le autorità e facendo scattare un piano di evacuazione. "Ha comunicato la presenza del un dispositivo alle guardie dell'ambasciata, che hanno immediatamente provveduto a contattare la polizia" ha detto il portavoce. "Siamo grati a questo dipendente e alle forze dell'ordine, che hanno consentito evitare che ci fossero feriti".

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Matite indelebili, a Rivarolo parte la denuncia
Gigantesca tegola su frau Merkel: i tedeschi vogliono la Dexit
sondaggio shock: il 67% vuole lasciare la Ue

Gigantesca tegola su Frau Merkel: i tedeschi vogliono la Dexit

Repubblica ceca: tre importanti iniziative in nome della libertà
Repubblica ceca: tre importanti iniziative in nome della libertà

Praga: l'SPD chiede un referendum per uscire dalla Ue


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU