Altro che "migranti"...

Rete di immigrazione clandestina: arrestati in Spagna 4 terroristi dell'Isis

Erano stati in contatto con almeno uno dei jihadisti arrestati a Salisburgo, che aveva fatto parte del commando che ha compiuto gli attentati di Parigi

Redazione
Rete di immigrazione clandestina: arrestati in Spagna quattro terroristi dell'Isis

Operazione della Guardia Civil. Da okdiario.com

Quattro uomini sono stati arrestati lunedì mattina in Spagna, perché sospettati di avere legami con l'Isis, in particolare con alcuni dei membri dei commando inviati in Europa per compiere gli attentati a Parigi a fine 2015. Secondo quanto riferito dal ministero degli Interni spagnolo, la Guardia Civil ha proceduto all'arresto di "due persone ad Arteixo e Tufions-Vimianzo (nel Nord della Spagna) e di altre due ad Almeria (nel Sud) per la loro partecipazione a una rete di immigrazione clandestina legata a Daesh", cioè allo Stato islamico. Avrebbero fatto giungere dal Nordafrica attraverso i barconi diversi combattenti jihadisti camuffati tra i cosiddetti "migranti".

Secondo gli inquirenti, le persone arrestate "sono state in contatto prima e dopo gli attentati di Parigi con almeno uno dei terroristi arrestati a Salisburgo" in Austria. Il 10 dicembre 2015 l'inchiesta sugli attentati del 13 novembre 2015 a Parigi, costati la vita a 130 persone, era sfociata nell'arresto a Salisburgo di un algerino, Adel Haddadi, e di un pachistano, Mohamed Usman. Questi due uomini erano sbarcati con falsi passaporti, nascosti nel flusso di clandestini arrivati sull'isola greca di Leros, assieme ai due kamikaze iracheni dello Stade de France. Questi ultimi due erano riusciti ad arrivare a Parigi, mentre l'algerino e il pachistano erano stati individuati.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Qualcuno salvi Spelacchio!
50mila euro dei contribuenti buttati al vento

Qualcuno salvi Spelacchio!

L'immigrazione divide l'Unione europea: duro scontro fra la Merkel e Donald Tusk
Orbán: 30 milioni di euro per proteggere le frontiere Ue

L'immigrazione divide l'Unione europea: duro scontro fra la Merkel e Donald Tusk


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU