In Calabria, il presidente Oliverio e il Partito Democratico sono ai minimi storici.

domenico furgiuele
In Calabria, il presidente Oliverio e il Partito Democratico sono ai minimi storici.

Ne sono testimonianza le dure contestazioni in cui quotidianamente incorrono il governatore della Calabria e i rappresentanti istituzionali del Pd, che in questi ultimi giorni si muovono in lungo e in largo sul territorio regionale alla disperata ricerca di consensi per la riforma costituzionale targata Boschi – Renzi. Dopo le contestazioni di Cariati, al ministro Martina, ultimo episodio solo in ordine di tempo, è accaduto a Praia a Mare (Cs) dove la parlamentare Enza Bruno Bossio e il segretario regionale del Pd Magorno, intenti in un dibattito per promuovere il sì al Referendum, sono stati letteralmente subissati dalle critiche della popolazione, stanca e contraria alle scelte effettuate dalla politica del Pd nazionale e regionale sul tema sanità, ed in particolare per quanto riguarda la chiusura dell’Ospedale di Praia. Una situazione paradossale quella della sanità Calabrese in cui la politica regionale, che ha sempre fatto abuso clientelare, era stata commissariata da Renzi attraverso il duo Scura Urbani, persone di apparato ma in netta contrapposizione ad Oliverio, comunque uomo filo governativo e vicino a quell’Ncd di cui è diretta espressione il Ministro della salute Lorenzin. Una triste realtà quella interna al Pd nazionale e regionale che assume i connotati dell’assurdo se si pensa che, proprio in prossimità dell’appuntamento referendario, è stata partorita la “norma De Luca”, che improvvisamente restituisce ai governatori la titolarità di commissario nella sanità. Evidentemente, il referendum del 4 dicembre ha già prodotto i suoi primi effetti, Renzi è ritornato su i suoi passi, rinunciando a dare seguito ai buoni propositi e concedendo alla politica del solito “manuale Cencelli” il primato rispetto alla necessità di recuperare eccellenza in ambito sanitario. In questo scenario desolante, il movimento Noi con Salvini da mesi impegnato su tutto il territorio regionale, proseguirà la sua “Cavalcata” con le iniziative volte a promuovere il No al referendum, per mettere fine ad uno psicodramma tutto interno al Partito Democratico le cui conseguenze si ripercuotono inevitabilmente sulla vita dei cittadini. Domenico Furgiuele Coord. Regionale Noi con Salvini – Calabria

Lamezia Terme CZ, Italia

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

"Amore Criminale: e i suoi frutti amari"

Commenti

Scrivi qua il tuo commento

Caratteri rimanenti: 1500


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU