Paura in Liguria

Arrestato a Rapallo un marocchino che inneggiava alle stragi dell'Isis in Francia

L'ambulante vendeva merce molestando i passanti. Si è scagliato contro gli agenti urlando frasi di apprezzamento per gli attentati a Nizza e Rouen

Redazione
Arrestato a Rapallo un marocchino che inneggiava alle stragi dell'Isis

Una pattuglia della polizia. Foto ANSA

Un ambulante marocchino, sorpreso la scorsa settimana da una pattuglia della polizia municipale di Rapallo, in Liguria, mentre cercava di vendere loro la propria merce nel parcheggio di un supermercato, molestando i passanti e i clienti dell'esercizio commerciale, ha dato in escandescenze e ha aggredito gli agenti che stavano cercando di fotosegnalarlo. I vigili hanno chiesto allora l'intervento dei poliziotti del commissariato, ma quando sono arrivati l'uomo si è scagliato contro di loro urlando frasi di apprezzamento per l'attentato di Nizza, l'uccisione del prete a Rouen e quella di un carabiniere da parte di un senegalese.

Frasi molto preoccupanti, che hanno spinto la Digos ad arrestare il 31enne marocchino e processarlo per direttissima. Il giudice ha disposto gli arresti domiciliari in attesa del processo vero e proprio ma, visto che non ha un domicilio fisso né parenti che lo possano ospitare, l'ambulante è stato rinchiuso nel carcere di Marassi. La relazione con le frasi dette verrà vagliata dagli investigatori, che faranno ulteriori accertamenti sull'uomo. Solo una settimana fa due marocchini sospettati di terrorismo erano stati arrestati nel savonese, dopo che una ragazza aveva ricevuto su Whatsapp la foto di alcuni di loro con un mitra.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

"Bello Figo"? Rappresenta il sogno degli immigrati...
come james dean in gioventù bruciata

"Bello Figo"? Rappresenta il sogno degli immigrati...

Friburgo: rifugiato afghano stupra e uccide la figlia di un funzionario Ue
la vittima, volontaria di un centro accoglienza

Studentessa uccisa a Friburgo: era la figlia di un funzionario Ue

Friburgo: rifugiato afghano stupra e uccide la figlia di un funzionario Ue
la vittima, volontaria di un centro accoglienza

Studentessa uccisa a Friburgo: era la figlia di un funzionario Ue


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU