Nato in Francia lo scafismo a quattro ruote

Arriva Monsieur Passeur

Oltralpe li chiamano "passeurs", perché fanno passare la frontiera ai clandestini, eludendo i controlli doganali. Si tratta di un traffico improvvisato ma redditizio

Redazione
Arriva Monsieur Passeur

Una scena del film Les passeurs, di Didier Grousset

Non ci sono solo gli scafisti che alimentano lo sfruttamento dei migranti

A Nizza, in Francia, è nato il trafficante di clandestini fai-da-te. Si tratta del passeur, colui che ti fa passare (il nome è ispirato da un celebre film francese del 2004, sui contrabbandieri che durante la guerra facevano espatriare a pagamento e di cui vedete sopra una scena). Lo si è scoperto l'estate scorsa, quando l'emergenza aveva visto migliaia di clandestini cercare di passare dall'Italia alla Francia ed un uomo di 35 anni era stato fermato a Sospel, un piccolo villaggio di montagna delle Alpi Marittime, a pochi chilometri dal confine con Ventimiglia.

Quello che doveva essere un normale controllo ha portato alla luce la punta di un iceberg. A bordo della sua station-wagon, un’Audi A4, c’erano nove clandestini, probabilmente in viaggio verso il Nord Europa, che con questo escamotage cercavano di eludere i controlli doganali. Secondo la stampa francese, per “improvvisarsi passeur, e magari arricchirsi sulla miseria del mondo, non c’è alcun bisogno di appartenere alle reti criminali internazionali; si può benissimo farlo da soli”. Secondo le informazioni fornite alle autorità dai nove clandestini diretti a Nizza, lo spregiudicato autista chiedeva dai 50 ai 100 euro a testa per portarli oltre confine. L'uomo è stato arrestato, ma il sospetto che l'attività dei passeurs prosegua, ed addirittura si sia spostata lungo altre frontiere della clandestinità, ad esempio lungo la cosiddetta "rotta balcanica", c'è.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU