RIFLESSIONI A FREDDO

"Francesco, perché la piazza è vuota? Hai paura? Non hai ancora fede?”

Alla preghiera straordinaria contro la pandemia non è stato invitato a prendervi parte un solo civile...

Fabio Cantarella
"Francesco, perché la piazza è vuota? Hai paura? Non hai ancora fede?”

Foto generica

"Perché avete paura? Non avete ancora fede?”. Alla stregua di come disse ai primi discepoli su quella barca in balia delle onde del lago di Tiberiade, con quelle stesse parole Gesù potrebbe essersi rivolto a Papa Francesco durante la preghiera straordinaria per far cessare la pandemia. Perché quella piazza deserta? Per timore del coronavirus? Per timore di essere contagiati? Per timore di ammalarsi? Quella piazza vuota per paura di qualcosa potrebbe prestarsi a riecheggiare in antitesi col significativo passo del Vangelo di Marco scelto da Jorge Mario Bergoglio: “Perché avete paura? Non avete ancora fede?”.

Per l’occasione, Papa Francesco ha scelto una coinvolgente, intensa come non mai,  meditazione biblica e probabilmente non poteva scegliere passo migliore. I versetti 4,35-4,41 di Marco che ci trasmettono un insegnamento di Gesù basilare per un credente: avere sempre e comunque fede! “Venuta la sera, disse loro: “Passiamo all’altra riva”.  E, congedata la folla, lo presero con sé, così com’era, nella barca. C’erano anche altre barche con lui.  Ci fu una grande tempesta di vento e le onde si rovesciavano nella barca, tanto che ormai era piena. Egli se ne stava a poppa, sul cuscino, e dormiva. Allora lo svegliarono e gli dissero: “Maestro, non t’importa che siamo perduti?”. Si destò, minacciò il vento e disse al mare: “Taci, calmati!”. Il vento cessò e ci fu grande bonaccia. Poi disse loro: “Perché avete paura? Non avete ancora fede?”. E furono presi da grande timore e si dicevano l’un l’altro: “Chi è dunque costui, che anche il vento e il mare gli obbediscono?”.

Certo, è vero che vige il divieto di uscire da casa se non per i casi espressamente individuati, ma è anche vero che la Città del Vaticano è uno stato a sé, governato proprio dal papa, e dei circa suoi mille abitanti sul Sagrato della Basilica di San Pietro non ve n’era uno, solo alti prelati, nessun civile. Neanche uno in rappresentanza dei comuni mortali.

Papa Gregorio I, oggi San Gregorio Magno, nel 590 contro la violentissima epidemia di peste che causò decine di milioni di morti nel mondo, portò in processione l’intera Roma, ecclesiastici e semplici cittadini. Tutti, proprio tutti, in processione. E il suo atto di fede venne premiato con la visione dell’Angelo sulla Mole Adriana, San Michele Arcangelo, e con la fine della peste. Da lì in poi quel monumento, verrà chiamato Castel Sant’Angelo, a ricordo dell’apparizione che ebbe non soltanto il papa ma tutti i partecipanti alla processione.

Chiudiamo questa che desidera solo essere una costruttiva riflessione, con un altro significativo, in merito all'aver fede, passo del Vangelo, questa volta di Matteo (14:22-33): "...La barca intanto distava già qualche miglio da terra ed era agitata dalle onde, a causa del vento contrario. Verso la fine della notte egli venne verso di loro camminando sul mare. I discepoli, a vederlo camminare sul mare, furono turbati e dissero: "E' un fantasma" e si misero a gridare dalla paura. Ma subito Gesù parlò loro: "Coraggio, sono io, non abbiate paura". Pietro gli disse: "Signore, se sei tu, comanda che io venga da te sulle acque". Ed egli disse: "Vieni!". Pietro, scendendo dalla barca, si mise a camminare sulle acque e andò verso Gesù. Ma per la violenza del vento, s'impaurì e, cominciando ad affondare, gridò: "Signore, salvami!". E subito Gesù stese la mano, lo afferrò e gli disse: "Uomo di poca fede, perché hai dubitato?". Appena saliti sulla barca, il vento cessò. Quelli che erano sulla barca gli si prostrarono davanti, esclamando: "Tu sei veramente il Figlio di Dio!".

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Marco Travaglio, il bacio galeotto. Lei non è la moglie...
fa i pistolotti moraleggianti agli altri e poi...

Marco Travaglio, il bacio galeotto. Perché lei non è la moglie...

La libertà è finita, arriva il reato di opinione
Il Parlamento discute la legge sulla c.d. omofobia

La libertà è finita, arriva il reato di opinione

Buffalo, si dimettono 57 agenti della squadra rapida
i loro colleghi hanno buttato a terra un anziano

Buffalo, si dimettono 57 agenti della squadra rapida

Papa Francesco: "L'inferno non esiste"
la "teologia sbagliata" di bergoglio

Papa Francesco: "L'inferno non esiste"

Covid-19, Riccardi: "Grande miglioramento ma tenere attenzione alta"
seconda ondata "probabile, dobbiamo essere pronti"

Covid-19, Riccardi: "Grande miglioramento ma tenere attenzione alta"

Il medico: "In Lombardia è esplosa un'atomica"
"quello che ha fatto la lombardia è un miracolo"

Il medico: "In Lombardia è esplosa un'atomica"


MC S.R.L.
sede legale: viale Vittorio Emanuele II, 23 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU