dopo la telefonata di Tsai Ing-wen

Querelle Taiwan-Cina, i democratici USA cercano di invischiarci Trump

Pechino: "La Cina è fiduciosa che i rapporti con gli USA possano non subire interferenze o rotture"

Redazione
Querelle Taiwan-Cina, i democratici USA cercano di invischiarci Trump

Taiwan chiama Washington ed i democratici, Obama in testa, ne approfittano per attaccare Trump, cercando l'incidente diplomatico con Pechino. Che pero non abbocca e replica che "la Cina è fiduciosa che i rapporti con gli USA possano non subire interferenze o rotture dopo la telefonata del presidente eletto americano Donald Trump con la presidente di Taiwan, Tsai Ing-wen". Lo ha affermato il ministro degli Esteri cinese Wang Yi.


"Questa è solo una piccola manovra fatta da Taiwan. Fondamentalmente", riferisce Phoenix Tv, "è impossibile che cambi la struttura di una 'unica Cina' che si è già formata nella comunità internazionale". In questi giorni Trump sta ricevendo chiamate da tutti i Paesi del mondo (alla faccia dei rosiconi), anche da quelli che hanno dissidi con altre Potenze. "La Cina è una", ha rinfacciato Barack a Trump.


"È stata la presidente di Taiwan a chiamarmi per congratularsi per la vittoria alle elezioni", ha precisato il tycoon su Twitter, rispondendo alle critiche. "È interessante", ha aggiunto Trump, "come gli Stati Uniti (leggasi: Obama; NdR) abbiano venduto a Taiwan attrezzature militari per miliardi di dollari e che io non possa accettare una telefonata di congratulazioni".

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU