"Risorse" sempre con noi

Clandestini col permesso di soggiorno scaduto da 5 anni. Ma ancora in circolazione

I carabinieri nel Cuneese hanno denunciato sei extracomunitari. Alcuni dei quali già colpiti da precedenti ordini di espulsione. Nonostante ciò scorrazzavano liberamente per le nostre strade

Redazione
Clandestini col permesso di soggiorno scaduto da 4 anni. Ma ancora in circolazione

Foto ANSA archivio

Sei extracomunitari clandestini sono stati denunciati nel Cuneese dai carabinieri, durante un “pattuglione” per il controllo del territorio. Nei loro confronti sono state avviate le procedure di immediata espulsione o di rimpatrio nei loro paesi d'origine. Il punto è capire se come al solito si tratterà di velleitari “fogli di via” che diventeranno carta straccia. Certo il lavoro delle forze dell’ordine appare encomiabile, vanificato però da una politica inetta e complice dell'invasione in atto.

Durante i controlli dei carabinieri in quel pezzo di Piemonte sono state identificate 458 persone, di cui 340 stranieri. Si tratta di un tunisino quarantenne senza fissa dimora e con il permesso di soggiorno scaduto nel 2012, un egiziano trentenne abitante a Torino con il permesso scaduto nel 2015, un albanese ventenne domiciliato ad Asti, già colpito da un ordine di espulsione, un egiziano ed un marocchino, rispettivamente di 25 e 23 anni provenienti da Torino, senza permesso di soggiorno e un bengalese cinquantenne senza fissa dimora e anche lui privo dei documenti di soggiorno. “Risorse” che ci ritroveremo nuovamente per strada?

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU