SCHEGGE DVRACRVXIANE

Piovono Bambinelli "colored", ma Cristo poteva essere tutto tranne che africano

0
Helmut Leftbuster

Helmut Leftbuster

Helmut Leftbuster nasce a Roma abbastanza tardi da essersi goduto i mefitici effluvi scolastici e universitari del ’68. Nella vita non scrive (semmai parla!), ma lo fa per passione e missione, essendo un convinto assertore di quelle libertà di pensiero e di opinione che, ben 3000 anni dopo Atene e Roma, vengono messe sotto assedio da una sorta di Pensiero unico depressivo, nichilista e soprattutto antidemocratico.

Il suo nome nasce dal connubio fra l’aulicità del romanticismo nibelungico e lo humor “trash” col quale Egli si rende guastatore delle peggiori ipocrisie progressiste e radical-chic.

Il “castigat ridendo mores” contraddistingue da sempre il tenore tematico e stilistico sia delle sue collaborazioni (Qelsi, Arianna Editrice e, ora, anche Il Populista) sia della gestione del blog che coordina, Aristocrazia Dvracrvxiana, ove si ciondola dal ghibellinismo dantesco (la “Dvra Crvx” del Poeta e non la “moscia crux” di 4 fricchettoni post-conciliari) a ricette gastronomiche identitarie messe a tavola per onorare  contadini e pastori nostrani ed indurre giovanissimi e massaie a dire "basta!" a venefiche porcherie sottocosto globalizzate e a cazzarate eque e solidali.

Il suo motto è «alla "povertà" si guarda, non si crede».

Piovono Bambinelli "colored", ma Cristo poteva essere tutto tranne che africano

Se non è razzismo questo: colorare di nero l'effige del Bambinello violentando in un sol colpo Storia, religione e buon gusto. Sarebbe come far dimagrire Buddha o tagliare qualche braccio alla dea Kali. Premesso che chi scrive non è credente, la seguente analisi sarà oggettiva e scevra da condizionamenti di carattere confessionale.

Dal punto di vista storico, ammesso che Cristo sia realmente esistito, egli non sarebbe mai potuto essere di carnagione scura, essendo la Galilea e l'intera provincia romana della Siria, in età augustea, abitate da popolazioni mediterranee, semitiche e da Romani. Anche volendo pensare a qualche schiavo, l'Impero non ha mai colonizzato l'Africa nera, e comunque, non sarebbe stato in alcun caso conveniente per generali, prefetti e proconsoli portarsi appresso schiavi da così lontano. Allora perché non portarseli dalle Gallie biondi e con gli occhi azzurri?!

A quei tempi non c'erano né barconi a motore né aerei di stato con cui far arrivare in giornata altre genti da latitudini improbabili; di conseguenza Maria non poteva che essere una donna autoctona; e a fecondarla non potrebbe essere stato altri che un autoctono o un Romano.


Dal punto di vista religioso, sappiamo bene quanto l'iconografia delle divinità d'ogni epoca e luogo sia sempre stata determinata da fattori antropomorfi indispensabili a creare immedesimazione fra divinità e fedeli: gli dèi greci e romani somigliavano alle genti greche e romane, esattamente come Buddha ha gli occhi a mandorla e la dea Kali ha le fattezze d'una donna indiana.

Ora, sarebbe interessante capire perchè mai Cristo, figura topica e antropomorfa d'una religione latino-semitica, avrebbe tradizionalmente da sempre fattezze nordiche. Ebbene, la nostra ipotesi è che la componente etnica maggioritaria ad averne seguito il Credo nei secoli, e ad averne quindi performato la conseguente iconografizzazione, non sia stata quella mediterranea, bensì quella germanica e caucasica.

Il millenario Sacro Romano Impero Germanico, infatti, è durato ben più dei pochi secoli di Cristianitas costantiniana o teodosiana d'orbita mediterranea, ed è constato d'un radicamento demografico maggioritario in tutto il territorio europeo e coloniale. Pertanto Cristo e sua madre sono stati per lo più immaginati e descritti da popolazioni e da artisti con fattezze e colori germano-caucasici, esattamente come è successo per tutte le altre divinità del pianeta, comprese quelle indiane, africane, precolombiane ecc. che hanno disegnato a propria immagine e somiglianza le loro divinità. Lo stesso dicasi per l'immenso bacino cristiano dell'est Europa, dove certo non sono scuri di carnagione; ricordiamoci che la sola Russia costituisce attualmente il maggior bacino statuale cristiano del globo. I numeri non sono mai opinioni.


Infine, buon senso vorrebbe che 2018 anni di Cristianesimo caratterizzato da Bambinelli chiari, biondi e con occhi azzurri non possano essere in alcun caso profanati in poche ore per assecondare pagliacciate utili solo alla propaganda immigrazionista.
Offendere l'intelligenza altrui non cambierà la Storia e non aiuterà il presente; al contrario, esacerberà ogni giorno di più l'animo di chi si sente preso per il culo.


LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU