la lista nera di ankara

Isis, 50.000 combattenti pronti a colpire

Ed intanto le forze curdo-siriane sono riuscite ad aprirsi un varco oltre l'Eufrate e a farsi strada verso Manbij, roccaforte dell'Isis nel nord della Siria

Redazione
Isis, 50.000 combattenti pronti a colpirci

Sono quasi 50.000 i nomi inseriti nella 'lista nera' dei sospetti aspiranti foreign fighter, provenienti da 144 Paesi, a cui la Turchia vieta l'ingresso nel suo territorio per evitare che si uniscano all'Isis o ad altri gruppi jihadisti in Siria e Iraq. Lo ha detto il ministro degli Interni di Ankara, Efkan Ala, aggiornando la cifra diffusa in passato a 49.343 persone.


Dall'inizio della guerra in Siria, nel 2011, la Turchia dichiara inoltre di aver espulso 3.513 sospetti foreign fighters di 97 Paesi. Ed intanto, forze curdo-siriane sostenute dagli USA sono riuscite ad aprirsi un varco oltre l'Eufrate e a farsi strada verso Manbij, roccaforte dell'Isis nel nord della Siria. Lo riferiscono fonti sul terreno all'ANSA che confermano quanto riferito da media curdo-siriani al seguito dei miliziani che partecipano alle operazioni. L'offensiva di Manbij, tra Aleppo e Raqqa, è sostenuta dalla Coalizione anti-Isis guidata dagli Stati Uniti. Alla battaglia di Manbij, portata ora da due fronti a sud-est e da est, partecipa un'avanguardia di miliziani arabi originari di Manbij, inquadrati nelle "Forze siriane democratiche" a guida curda.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Perfino Cacciari da ragione a Salvini
"PRIMA GLI INTELLETTUALI!"

Perfino Cacciari dà ragione a Salvini

Val di Sua, le "zecche rosse" scatenano la guerriglia pro immigrati. Attacchi alla polizia
tensioni al confine Italia-Francia, vandalizzato golf club Claviere

Val di Sua, le "zecche rosse" scatenano la guerriglia pro immigrati. Attacchi alla polizia

Afd sfonda i sondaggi: avanzano i populisti tedeschi
Sarebbe il secondo partito in Germania

Afd sfonda i sondaggi: avanzano i populisti tedeschi

Rap esalta il jihad. Il Bataclan gli chiude le porte in faccia
fondamentalisti islamici sempre più sfrontati

Rap esalta il jihad. Il Bataclan gli chiude le porte in faccia

Ora è ufficiale: c'è George Soros dietro Macron
finanziamenti occulti al candidato presidente

Ora è ufficiale: c'è George Soros dietro Macron


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU