Aveva la pinna anteriore destra tranciata

La Capitaneria di porto interviene e salva... una tartarughina ferita

Nella acqua a poche miglia dalla costa di Giovanizza (Bari), un sacco di nylon stava per causare la morte di una tartaruga 'caretta caretta', ma il responsabile del WWF e veterinari dell'Asl sono riusciti a salvarla

Ismaele Rognoni
Nome in codice: Caretta caretta

E' stata chiamata Petrolina la piccola tartaruga 'caretta caretta', lunga 32 centimetri, trovata aggrovigliata in un sacco di nylon sfilacciato, a poche miglia dalla costa di Giovinazzo (Bari), dagli uomini della Capitaneria di porto.

Ne dà notizia il Wwf sottolineando che i militari hanno dovuto impegnarsi molto per liberare la tartaruga la cui pinna posteriore destra era tranciata a causa dei tentativi di liberarsi dal materiale plastico. Petrolina è stata portata a riva dove i veterinari dell'Asl e il responsabile del Centro recupero Tartarughe marine del Wwf di Molfetta, Pasquale Salvemini, se ne sono presi cura.

Dagli approfondimenti è stata rilevata una grave ferita con frattura esposta anche alla pinna posteriore sinistra che dovrà essere probabilmente amputata, per provare a garantirle la sopravvivenza. "Questo - sottolinea Salvemini - è l'ennesimo scempio causato dall'uomo e dal suo inquinamento. I danni che è in grado di causare solo un sacco di plastica, fortuitamente o intenzionalmente abbandonato, sono incalcolabili".

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Padellaro minaccia Salvini
il giornalista aizza via twitter, grimoldi risponde

Padellaro minaccia Salvini: "Fermatelo ad ogni costo!"

Saviano da del mafioso a Salvini
il naufragio del pensiero

Saviano dà del mafioso a Salvini

Italia accogliona: il capo della pandilla di Milano chiede asilo
quasi staccarono un braccio a un controllore

Italia accogliona: il capo della pandilla di Milano chiede asilo

Abruzzo, catturarono l'orso e lui morì di paura
rimasto secco per un laringospasmo

Abruzzo, catturarono l'orso e lui morì di paura

Tre fenicotteri rosa nati al Parco Zoo di Falconara
Pulcini hanno ancora piume grigie poi cambieranno colore

Tre fenicotteri rosa nati al Parco Zoo di Falconara

Brescia prima per reati contro animali
Rapporto Zoomafie: "hot spot del bracconaggio"

Brescia prima per reati contro animali


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU