accade a Lecco

Catene, la König smantella Molteno

Il piano di esuberi riguarderà più dell'80% degli operai che attualmente lavorano nello stabilimento di catene da neve

Alex Bazzaro
Proteste operai metalmeccanici

Foto ANSA

Inutili le proteste dei sindacati e quelle del sindaco di Molteno, Mauro Prosepio. I vertici dell’azienda, fondata nel 1996, hanno deciso che 106 su 130 operai impiegati nella fabbrica, si ritroveranno, di fatto, disoccupati. Il piano darà il via allo smantellamento del sito che rimarrà solo come presidio logistico e non più produttivo.


Uno shock con ripercussioni durissime per il territorio, per il quale verrà interpellato anche il Ministero dello Sviluppo Economico. L’azienda, a vent’anni dalla sua fondazione, era riuscita ad evolvere il proprio prodotto, realizzando catene da neve di sempre più facile installazione. Tant’è che, nel 2004, gli svedesi della Thule, avevano acquisito il gruppo poi passato nel settembre 2015 agli austriaci di Schneeketten Ag del Pewag group, arrivando a costituire un leader mondiale nel settore.
Propositi di rilancio però sono rimasti lettera morta, decretando la fine dello storico stabilimento. Il tutto reso più drammatico dal fatto che il tanto incensato "jobs act", non prevede più ammortizzatori sociali difensivi in caso di ristrutturazioni aziendali simili.


Insomma Renzi lascia le nostre imprese, sempre più sottomesse dai colossi globali, senza tutele e al contempo si aggiungono al computo totale altre 106 famiglie che da oggi vedranno il loro futuro sempre più nero. Siamo ancora sicuri che grande è bello? A Molteno, ora, non ne sono più così sicuri. Vorremmo avvisare i vertici di CGIL, CISL e UIL ma, dopo le celebrazioni del primo maggio, abbiamo capito che preferiscono occuparsi del lavoro degli immigrati. Del resto, gli operai italiani licenziati non fanno più notizia, meglio cercare nuovi schiavi a cui far pagare le tessere.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Bello figo o brutto sbronzo?
visto da un cattolico

Bello Figo o brutto sbronzo?

Si è dimesso
renzi al colle da mattarella

Si è dimesso. Ora al voto!

"Bello Figo"? Rappresenta il sogno degli immigrati...
come james dean in gioventù bruciata

"Bello Figo"? Rappresenta il sogno degli immigrati...

Compagni, la festa è finita...
cala il sipario sul bomba

Compagni, la festa è finita...


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU