Consigli riformatori a Maria Elena Boschi

Decalogo per una sana (e robusta) Costituzione

Ci lascia un po’ di malinconia la conclusione dell’iter parlamentare delle riforme, tanto c’eravamo assuefatti ai generosi tubini iperaderenti e alle bluse di acrilicone della ministra Boschi...

0
Serena Masetto

Serena Masetto

Nasco a Treviso in un caldo luglio del 1979, all’ora dello spritz (era destino). Giornalista professionista con esordi nello sport, ma troppo pigra per praticarne uno. Un lustro nella cronaca nera e quasi due nella politica. La cucina è la mia passione, nel senso che amo il cibo, tutto e tanto. I miei migliori amici sono quelli di Marilyn. Un afflato particolare per il cattivo gusto altrui e chi è capace di sorriderne. Questo è il mio primo blog, sperando non sia l’ultimo.

Decalogo per una sana (e robusta) costituzione

Maria Elena Boschi

Ci lascia un po’ di malinconia la conclusione dell’iter parlamentare delle riforme, tanto c’eravamo assuefatti ai generosi tubini iperaderenti e alle bluse di acrilicone della ministra Boschi...

Ci lascia un po’ di malinconia la conclusione dell’iter parlamentare delle riforme, tanto c’eravamo assuefatti ai generosi tubini iperaderenti e alle bluse di acrilicone della ministra Boschi. Quasi come ci si affeziona teneramente a chi, in spregio ad un considerevole stipendio, sèguita a darsi un profilo tanto low cost, fedele al motto “Giudicatemi per le mie riforme e non per le forme”.

Siamo tuttavia certi che nel tour tra i Comitati per il referendum, nei prossimi cinque mesi, Maria Elena ci regalerà soddisfazioni non da poco, ispirandosi alla divina Coco Chanel per cui “la moda è fatta per diventare fuori moda”.

Bene, in vista di codesto tour permettiamoci di darle alcuni consigli “riformatori”.

Innanzitutto NO alle camicette in acrilico, d’estate vanno lavate dopo mezzora: ottime per chi non ha tempo di stirare, ma fanno trasandato (quella con le rondinelle alla Leopolda 2011 è purtroppo indimenticabile).

Se poi ti invitano a una serata di gala, NO all’abito sintetico rosso-Marchionne con push-up nero a vista, esibito con tanto orgoglio al Maggio Fiorentino 2014. La scarpa col fiorellone sul davanti la ricordi, Maria Elena, quella tacco 15 e quattro dita di plateau? Ecco, non è che se la mette Monica Bellucci possiamo farlo tutte con la stessa disinvoltura.

NO poi agli improbabili abbinamenti di colori: ricordiamo ancora il tubino arancio con cappotto rosso con cui nel 2015 ti sei presentata a Venezia a tirare la volata elettorale al candidato sindaco del Pd. Per forza che poi ha perso.

NO ai copricostume che paiono ricavati da tende o antiche lenzuola della nonna. Il cui cotone non si esaurisce mai, dicono, ma non per questo può sembrare che lo abbia  riciclato tu.

NO ai leggings inaffrontabili con cui invece hai affrontato la première del film di Veltroni, abbinati a una maximaglia aderente sulle cosce a tessitura etnica: ma non era Walter a dover andare in Africa?

Maria Elena, NO ai tubini di qualunque colore, soprattutto se iper-aderenti: lasciamoli ad Kate Middleton con la sua taglia 36 e le braccia toniche.

NO alle ballerine, scarpe ingenerose se non si è proprio proprio giovanissime o longilinee: io le ho cestinate nel 1988.

Capitolo capelli: basta tinte e basta mollettine, code alte, frange e ciuffi. Alla Camera hanno licenziato il parrucchiere?

NO al chiodo in pelle cortissimo e strizzatissimo: quello lascialo a Renzi quando va dalla De Filippi.

NO alle gonne sopra al ginocchio: le usavamo negli anni ’90… rileggi Coco qua sopra. E no anche a camicette e giacchini gialli: lo sai che è uno dei colori più usati dalla Merkel?

NO infine all’eccesso di nero: l’ultima che ne ha fatto un must ha perso le elezioni, condannata ad un “look da ferrotranviere” mortificante per chi fino a poco prima sosteneva che questo “è il tempo delle politiche belle oltre che brave”.

Auguri.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU