Aveva festeggiato il compleanno

Ucraino morto a Milano, giallo risolto: rincasando ubriaco è caduto nel Naviglio

L'uomo si è sporto dal parapetto e, probabilmente a causa degli effetti dell'alcol, ha perso l'equilibrio ed è precipitato battendo la testa sul fondo quasi in secca

Redazione
Ucraino morto a Milano, giallo risolto: rincasando ubriaco è caduto nel Naviglio

I soccorsi

Risolto il giallo del cittadino l'ucraino di 29 anni che è morto, dopo essere stato soccorso la notte tra giovedì e venerdì in stato di ipotermia e con una profonda ferita alla testa sulla pista ciclabile al confine tra Via IV Novembre di Trezzano sul Naviglio e Via Alzaia Trieste di Corsico (Milano). Trasportato d'urgenza all'ospedale San Carlo di Milano, qui è deceduto per le gravi condizioni in cui versava all'arrivo. L'ucraino era in compagnia di un connazionale di 24 anni, che dovrebbe essere il fratellastro, e sembra abbia trascorso la serata a festeggiare il proprio compleanno: è stato proprio il 24enne a chiamare i soccorsi. Gli esami hanno stabilito che la causa della morte dell'ucraino di 29 anni è l'ipotermia. I carabinieri hanno ricostruito esattamente la dinamica della notte scorsa.

Assieme al fratellastro stava festeggiando il suo compleanno, tornavano a casa ubriachi, quando il 29enne ha deciso di sporgersi dal parapetto del Naviglio. Forse a causa dell'alcol ha perso l'equilibrio ed è precipitato battendo la testa sul fondo quasi in secca. Il fratellastro è sceso per tirarlo su, ha detto che in quel momento, nonostante la profonda ferita alla testa, era lucido. Probabilmente l'ucraino si è tolto la maglia per non avere abiti bagnati ma questa mossa gli è stata fatale. Non potendo usare il cellulare, rotto nella caduta, il soccorritore è andato in cerca di aiuto ma solo dopo 30-40 minuti è riuscito ad attirare l'attenzione di un condomino che abita non molto lontano dalla pista ciclabile. L'uomo ha chiamato il 118 e i carabinieri, il loro intervento tempestivo non è riuscito a salvare il giovane ormai compromesso dall'ipotermia.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Roma, senegalese tenta di stuprare una donna. Gli inquilini lo fanno arrestare
allupato come una bestia, salta addosso a quarantenne

Roma, senegalese tenta di stuprare una donna. Gli inquilini lo fanno arrestare

Roma, senegalese tenta di stuprare una donna. Gli inquilini lo fanno arrestare
allupato come una bestia, salta addosso a quarantenne

Roma, senegalese tenta di stuprare una donna. Gli inquilini lo fanno arrestare


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU