Operazione dei carabinieri

'Ndrangheta, 41 persone arrestate in tutta Italia: anche un assessore nel reggino

Tra i reati, associazione per delinquere di tipo mafioso, porto e detenzione di armi da guerra e comuni da sparo, traffico e detenzione di sostanze stupefacenti

Redazione
'Ndrangheta, 41 persone arrestate in tutta Italia: anche un assessore nel reggino

Operazione dei carabinieri. Foto ANSA

Operazione dei carabinieri nelle prime ore di giovedì 3 novembre nelle province di Reggio Calabria e in quelle di Roma, Milano, Vibo Valentia, Pavia, Varese, Como, Monza-Brianza e Cagliari. I militari hanno eseguito 41 fermi dopo un provvedimento emesso dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Reggio Calabria, nei confronti di 41 indagati appartenenti, a vario titolo, alla 'ndrangheta e facenti riferimento alla "locale" di Laureana di Borrello, nel reggino, - formata dalle famiglie "Ferrentino-Chindamo" e "Lamari".

Tra i fermati anche un assessore del comune di Laureana di Borrello. I coinvolti sono ritenuti responsabili, a vario titolo, di associazione per delinquere di tipo mafioso, concorso esterno in associazione di tipo mafioso, porto e detenzione di armi da guerra e comuni da sparo, traffico e detenzione illeciti di sostanze stupefacenti o psicotrope, estorsione, danneggiamenti, lesioni personali gravi, frode sportiva, intestazione fittizia di beni e incendio, con l'aggravante del metodo mafioso.

Le indagini avviate dalla Compagnia di Gioia Tauro dal giugno 2014, si sono avvalse anche di alcuni collaboratori di giustizia. L'attività della cosca era finalizzata al controllo ed allo sfruttamento delle risorse economiche della zona con il compimento di una serie di reati in materia di armi, contro il patrimonio, la vita e l'incolumità individuale, in materia di commercio di sostanze stupefacenti.

La cosca avrebbe poi condizionato l'andamento delle istituzioni comunali, attraverso una chiara ingerenza su alcuni componenti dell'amministrazione del comune pre-aspromontano per l'aggiudicazione di appalti pubblici in favore delle aziende mafiose. Accertata anche l'intestazione fittizia di numerose attività commerciali, tra le quali spiccano 2 imprese edili ed una società, attiva nel Porto di Gioia Tauro, di import/export e di alcuni immobili in Lombardia.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

"Vogliamo fare i poliziotti"
Parla Massimiliano Pirola, esponente del SAP di Milano

Tutele zero per noi poliziotti

Milano: senzatetto tra paura e gelo
Milano: senzatetto sempre più a rischio aggressioni in balia di notti gelide

Senzatetto: "Dormitori sporchi, meglio la strada anche se abbiamo paura"


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU