La terra continua a tremare

Terremoto, forte scossa nel maceratese: nessun crollo ma paura tra gli sfollati

Non c'è pace per il centro Italia: sono centinaia i movimenti tellurici, di intensità più o meno elevata, che continuano a susseguirsi senza sosta nella zona

Redazione
Terremoto, forte scossa nel maceratese: nessun crollo ma paura tra gli sfollati

Crolli a a Castelluccio di Norcia. Foto ANSA

Si è verificata all'1:35 di giovedì 3 novembre, con magnitudo 4.8 ed epicentro in provincia di Macerata, una nuova forte scossa di terremoto, secondo i rilevamenti dell'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv). La scossa ha avuto ipocentro a soli 8,4 km di profondità e l'epicentro è stato localizzato dall'Ingv a 2 km di distanza da Pieve Torina; 11-12 km da Visso, Ussita e Camerino; 17 da Preci (Perugia). Gli altri comuni maceratesi in prossimità dell'epicentro sono Fiordimonte (3 km), Pevebovigliana (5 km), Monte Cavallo e Muccia (6 km), Fiastra e Serravalle di Chienti (9 km) e Acquacanina (10 km).

Tanta paura fra gli sfollati, ormai più di 20 mila nelle Marche, al comando dei Vigili del fuoco del capoluogo però è arrivata una sola telefonata, da una signora di Tolentino che chiedeva notizie. Non ci sono segnalazioni di nuovi crolli o particolari situazioni d'emergenza, secondo quanto riferisce la Sala operativa della Protezione civile. Altre tre scosse di terremoto di magnitudo 2.8, 2.7 e 2.4 sono state registrate poco dopo le 5:20 in provincia di Arezzo.

Secondo i rilevamenti dell'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv), le scosse hanno avuto ipocentro tra i 6 e i 9 km di profondità ed epicentro tra Civitella in Val Chiana e Arezzo. Un lieve sisma di magnitudo 2 era stato registrato poco dopo la mezzanotte anche in provincia di Firenze, con epicentro a Castelfiorentino.

Sono in tutto più di 100 le scosse di terremoto (di magnitudo non inferiore a 2) registrate dalla mezzanotte all'alba di giovedì tra Marche, Umbria e Lazio. Secondo i rilevamenti dell'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv), la più forte è stata quella dell'1:35 con magnitudo 4.8 ed epicentro a Pieve Torina; alle 3:38 la terra ha tremato con magnitudo 3.2 ed epicentro a Ussita. Tre scosse di magnitudo 2.8, 2.7 e 2.4 sono state registrate poco dopo le 5:20 anche vicino ad Arezzo; due di magnitudo 2.5 e 2.3 verso le 6:15 a Capitignano, in provincia dell'Aquila; una di magnitudo 2 poco dopo la mezzanotte a Castelfiorentino, in provincia di Firenze.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

La preghiera per il ramadan a Torino.
Ricerca choc sugli islamici con permesso di soggiorno

Musulmani d'Italia: uno su tre ci odia

La Camera dà l'OK al Ddl antifascismo
le priorità della sinistra

La Camera dà l'OK al Ddl antifascismo

Molesta ragazzino, arrestato nel Reggiano
beccato accanto all'oratorio

Palpeggia ragazzino, arrestato nel Reggiano


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU