l'accusa insensata

Amnesty contro i buonisti italiani: "Torturate i migranti"

In un rapporto dell'associazione si legge che l'Italia avrebbe agito "al di là della legalità", tollerando "abusi scioccanti" sui clandestini da parte di alcuni poliziotti. Ecco il ringraziamento dei radical chic ai loro "colleghi" nostrani...

Redazione
Amnesty contro i buonisti italiani: "Torturate i migranti"

Spiazza i buonisti, quelli sempre pronti a stracciarsi le vesti per gli immigrati ma non per gli italiani, Amnesty International. Che in barba ai numeri di esodo biblico di "rifugiati" nel nostro Paese, che dovrebbero dirla lunga sul buonismo imperante e a dir poco eccessivo, accusa l'Italia addirittura di "torturare i migranti". "I poliziotti italiani hanno fatto in alcuni casi ricorso a pratiche assimilabili a tortura" per ottenere le impronte digitali dei migranti". Suona così l'atto di accusa di Amnesty International, che ritiene l'Ue in parte responsabile di questa situazione.


"Le pressioni dell'Ue sull'Italia affinché usi la mano dura con i migranti e i rifugiati, hanno portato a espulsioni illegali e a maltrattamenti che, in certi casi, sono assimilabili alla tortura", scrive l'organizzazione a tutela dei diritti dell'uomo in un rapporto dedicato alla politica degli 'hotspot'. Nei centri di registrazione voluti dall'Ue per facilitare l'identificazione dei migranti al loro arrivo sul suolo europeo, molti migranti rifiutano spesso di essere idenficati; il che ha spinto l'Italia ad agire "al di là della legalità" e a condurre "abusi scioccanti" da parte di alcuni poliziotti, spiega Matteo de Bellis, coordinatore del rapporto.


"Nella loro determinazione a ridurre il perdurante movimento di rifugiati e migranti verso altri Stati membri, i leader europei hanno portato le autorità italiane al limite - e anche oltre - di ciò che è legale", spiega De Bellis. "Il risultato è che gente traumatizzata, che arriva in Italia dopo viaggi drammatici, è stata sottoposta in qualche caso ad abusi scioccanti per mano della polizia, ma anche a espulsioni illegali". Accuse gravi e insensate, che hanno già spinto alcuni politici a minacciare querela, ma che piombano come un mattone sulla zucca dura dei radical chic italiani ed europei, quelli per cui gli stranieri vengon prima di tutto. E che probabilmente si aspettavano un plauso dai colleghi "buonisti" e non una simile staffilata...

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Accoglie in casa 20 profughi e finisce malissimo: "Stanno distruggendo tutto"
l'accorato appello della buonista

Accoglie 20 profughi, le sfasciano la casa


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU